QR code per la pagina originale

WhatsApp lancia le chiamate di gruppo

Dopo una breve fase di test, WhatsApp ha iniziato il rollout della funzionalità che permette di effettuare chiamate e videochiamate di gruppo.

,

Facebook aveva annunciato un’importante novità per WhatsApp durante la conferenza F8 di inizio maggio. La funzionalità in questione è il supporto per le chiamate e videochiamate di gruppo. Il rollout è iniziato ieri sera, per cui gli utenti avranno presto a disposizione una nuova modalità per interagire con amici, parenti e colleghi di lavoro.

Lo scambio dei messaggi era la funzionalità principale di WhatsApp, da cui l’appellativo di “SMS killer“. Nel 2014, dopo l’acquisizione da parte di Facebook, sono state introdotte le chiamate vocali, mentre nel 2016 sono arrivate le videochiamate. Negli ultimi due anni il loro uso è cresciuto in maniera esponenziale, arrivando oggi ad oltre 2 miliardi di minuti al giorno. L’azienda di Menlo Park completa ora l’opera con l’annuncio delle chiamate e videochiamate di gruppo, ponendosi allo stesso livello dei concorrenti (Skype offre la funzionalità da oltre 4 anni).

Il funzionamento è semplice ed immediato. Innanzitutto deve essere avviata una chiamata o una videochiamata one-to-one con un contatto. L’utente deve quindi toccare l’icona in alto a destra (quella con il segno +) per aggiungere un partecipante. Il numero massimo è quattro in contemporanea. Per le videochiamate è possibile attivare la visualizzazione “split-screen”, come si può vedere nell’immagine. La comunicazione è protetta con la crittografia end-to-end, quindi non può essere intercettata.

WhatsApp afferma che le chiamate e videochiamate di gruppo funzionano indipendentemente dalla qualità della rete. Nel caso delle videochiamate è prevista quindi l’adattamento automatico della risoluzione. Il rollout avviene in maniera graduale, per cui è solo questione di tempo.