QR code per la pagina originale

Samsung presenta lo smart speaker Galaxy Home

Un altoparlante intelligente con l'IA dell'assistente Bixby e comparto audio progettato da AKG: ecco lo smart speaker Galaxy Home presentato da Samsung.

,

Anche Samsung avrà il suo smart speaker: si chiamerà Galaxy Home ed è stato svelato nel corso dell’evento Unpacked andato in scena nella giornata di ieri a New York, durante il quale il produttore sudcoreano ha annunciato anche il tanto atteso phablet Galaxy Note 9 e l’orologio Galaxy Watch con sistema operativo Tizen. Alla base del funzionamento la tecnologia del ben noto assistente virtuale Bixby.

Nulla è stato lasciato al caso nemmeno in termini di design, con una sorta di treppiede dalla superficie cromata integrato nella parte inferiore, così da consentire agli utenti di posizionare l’altoparlante su qualsiasi superficie. Una scelta non solo estetica, ma anche funzionale, che permette alle componenti interne di emettere il segnale in qualsiasi direzione, raggiungendo ogni punto dell’ambiente o della stanza in cui si trova. A tal proposito, va segnalato che la progettazione è stata curata in partnership con AKG, team con alle spalle una lunga esperienza nel settore audio, acquisito insieme ad Harman un paio di anni fa con un investimento pari a otto miliardi di dollari.

Gli smart speaker Galaxy Home sul palco dell'evento Unpacked organizzato da Samsung a New York

Gli smart speaker Galaxy Home sul palco dell’evento Unpacked organizzato da Samsung a New York (immagine: Samsung).

L’interazione avviene ovviamente mediante comandi vocali, grazie agli otto microfoni integrati. Galaxy Home sarà inoltre in grado di comunicare con un gran numero di dispositivi presenti in casa, compresi quelli che fanno parte dell’ecosistema SmartThings di Samsung, per eseguire azioni come il controllo della riproduzione dei contenuti multimediali o la ricerca di informazioni online.

Al momento non è dato a sapere quando lo smart speaker farà il suo debutto sul mercato, né quali territori raggiungerà inizialmente. Nessuna informazione nemmeno in merito al prezzo. È probabile che la distribuzione arrivi a interessare prima gli Stati Uniti per via della lingua, allargandosi poi agli altri paesi.

Immagine: Samsung