QR code per la pagina originale

Nvidia Shield TV si controlla con lo smartphone

Nvidia ha rilasciato un'applicazione per iOS e Android che permette di controllare il set-top-box Nvidia Shield TV con lo smartphone. 

,

Nvidia ha rilasciato un’applicazione per iOS e Android che permette di controllare il set-top-box Nvidia Shield TV.  Quindi, semplicemente con lo smartphone (in alternativa al telecomando) si potrà navigare nell’interfaccia di Android TV, scrivere e controllare il puntatore del mouse. L’app dovrebbe quindi facilitare l’accesso ai servizi di Shield TV, andando a risolvere tra l’altro uno dei più grandi problemi di questo box: la scarsa durata della batteria del telecomando.

L’applicazione è compatibile con la versione 7.1 del software Shield TV, il Shield Experience, aggiornamento rilasciato poche ore fa da Nvidia.

Se non siete ancora possessori di un Nvidia Shield TV segnaliamo una interessante offerta: da sabato 8 settembre a venerdì 14 settembre in infatti possibile acquistare il box multimediale nella versione con telecomando al prezzo di 159 euro invece di 199 euro, oppure nella versione con controller e telecomando a 189.99 anziché 229 euro.

Nvidia Shield TV non è semplicemente un device per lo streaming dei contenuti multimediali, ma è anche una console per il gaming e un valido accessorio per la smart home (Shield TV integra l’intelligenza artificiale dell’Assistete Google ed è possibile interagire sfruttando i microfoni presenti nel telecomando o nel controller). Il set-top-box di Nvidia si basa sul sistema operativo Android TV e sono disponibili ovviamente tutte le applicazioni per lo streaming video come Netflix, Amazon Vide, YouTube, Google Play Music, Spotify e tante altre.

Per quanto riguarda i videogiochi, Nvidia Shield TV si appoggia alla piattaforma GeForce NOW che permette di giocare grazie alla tecnologia del cloud gaming. L’abbonamento è di 9.9 euro al mese, con il primo gratis. È anche possibile trasmettere i giochi da PC a Shield TV grazie a GameStream, mentre con Nvidia Share è possibile registrare i propri gameplay.

 

 

Fonte: The Verge