QR code per la pagina originale

Huawei: power bank per chi è in fila per iPhone XS

Huawei regala dei power bank agli utenti Apple in fila per acquistare i nuovi iPhone XS: una trovata virale per il produttore cinese.

,

La prima giornata di vendite per i nuovi iPhone XS e iPhone XS Max si sta caratterizzando per le consuete file davanti agli Apple Store di tutto il mondo, con centinaia di utenti pronti ad accaparrarsi uno degli ambiti smartphone di Cupertino. Un’occasione evidentemente ghiotta per del marketing mirato sul campo, così come ha dimostrato un’iniziativa di Huawei in quel di Singapore. La società ha infatti deciso di distribuire alle persone in coda dei power bank gratuiti, ironizzando sulla supposta scarsa autonomia degli iPhone.

Il produttore cinese ha approfittato della presenza di moltissimi utenti Apple, assiepati davanti allo Store di Orchard Road, inviando sul posto alcuni dipendenti. Questi ultimi hanno cominciato a distribuire fra i presenti un power bank targato Huawei, accompagnati da un breve depliant: “Ecco un power bank. Ne avrai bisogno”.

Ovviamente, il riferimento è alla supposta autonomia ridotta degli iPhone rispetto ad altri smartphone Android, considerando come il gruppo di Cupertino ricorra a batterie meno capienti per garantire un design ultra-sottile: basti pensare come il nuovo Huawei P20 Pro veda in dotazione una batteria da 4.000 mAh, contro i 2.658 mAh di iPhone XS. Considerando, però, come nessuno abbia ancora testato in modo estensivo il nuovo nato in casa Apple, non ne è nota l’effettiva durata giornaliera: il chip A12 Bionic, grazie al nuovo processore da 7 nanometri, dovrebbe infatti garantire sensibili miglioramenti su questo fronte.

Dai report, pare che Huawei abbia voluto omaggiare i clienti Apple con un prodotto di valore: il power bank in questione, infatti, è di livello medio-alto, tanto da valere sul mercato ben 59 dollari. La notizia, come facile intuire, è divenuta subito virale sui social network, dove l’impresa di Huawei è stata accolta in modo positivo dalla maggior parte degli utenti. Apple non è intervenuta direttamente sulla questione: è probabile che non vi siano commenti in merito, come consuetudine per la società, che tende ad astenersi da diatribe con i competitor.

Fonte: AppleInsider • Immagine: Apple