QR code per la pagina originale

Qualcomm accusa Apple: passati dati a Intel

Qualcomm accusa Apple di aver trasferito alcune informazioni confidenziali e segreti industriali al competitor Intel: è quanto rivela CNBC.

,

La contrapposizione tra Qualcomm e Apple si rinnova con un nuovo episodio, per una disputa legale che rischia di non trovare risoluzione nel breve periodo. Secondo quanto reso noto da CNBC, infatti, il chipmaker avrebbe accusato il colosso statunitense di aver fornito dati tecnici e industriali al rivale Intel, affinché potesse migliorare i propri processori di connettività.

Secondo quanto rivelato dalla testata a stelle e strisce, Qualcomm avrebbe di recente depositato alcune documentazioni legali, per sottolineare come Apple possa aver trasferito al rivale Intel – e attuale partner di produzione per i chip di connettività degli iDevice – il know-how acquisito dalla collaborazione con l’azienda.

A quanto pare, Apple avrebbe consegnato a Intel una “vasta serie” di informazioni confidenziali e segreti industriali di proprietà di Qualcomm, allo scopo di migliorare le performance dei chip mobile del partner. Così facendo, il gruppo di Cupertino avrebbe violato gli accordi precedentemente presi con il chipmaker, nonché minato le sue possibilità di business e violato la proprietà intellettuale. La documentazione è stata depositata alla Corte Superiore della California.

Così come riferisce 9to5Mac, il consigliere generale di Qualcomm Donald Rosenberg avrebbe confermato le indiscrezioni apparse sulla stampa, in un intervento per CNBC:

L’uso illecito dei preziosi segreti industriali di Qualcomm, allo scopo di aiutare un competitor, ci ferisce e non permetteremo che possa continuare.

Come ormai noto da tempo, Qualcomm e Apple si trovano contrapposte sul fronte delle licenze d’uso per le connessioni mobile: il gruppo di Cupertino lamenta costi troppo alti e fuori mercato, a cui Qualcomm ha risposto sostenendo come i prezzi derivino dall’essenzialità di queste tecnologie. La società californiana pare quindi abbia deciso di ridurre, se non escludere, la propria dipendenza da Qualcomm, affidandosi ad altri fornitori come appunto Intel. Al momento, dalle parti di Apple Park non sono state commentate le indiscrezioni odierne, apparse sulla stampa a stelle e strisce.

Fonte: CNBC • Via: 9to5Mac • Immagine: jejim via Shutterstock