QR code per la pagina originale

Windows 10, la Game Mode ora blocca gli update

Grazie al nuovo Windows 10 October 2018 Update, Microsoft non ha mancato di apportare miglioramenti alla Modalità Gioco del suo sistema operativo.

,

Di recente è stato distribuito Windows 10 October 2018 Update, aggiornamento che introduce diverse nuove funzionalità al noto sistema operativo.

Per l’occasione, Microsoft ha inoltre apportato miglioramenti alla Modalità Gioco, che adesso fornisce l’opzione affinché il sistema disattivi automaticamente gli aggiornamenti di Windows dando priorità ai giochi in esecuzione (così come l’avviso che assilla l’utente mentre sta giocando). Per chi non lo sapesse, la Game Mode consente di potenziare CPU e GPU del proprio computer, disabilitando tutti i processi non necessari al gioco. In questo modo il PC viene ottimizzato per offrire esperienze migliori durante una sessione.

Major Nelson, capo della divisione gaming di Microsoft, ha così dichiarato:

Meno interruzioni di gioco: in base ai feedback ricevuti, abbiamo semplificato il modo in cui funziona la Modalità Gioco. Grazie a un interruttore On/Off nelle impostazioni di Windows, la Game Mode è in grado di bloccare le interruzioni di Windows Update durante le sessioni di gioco. È possibile anche che notiate un miglioramento delle prestazioni durante una partita, con una maggiore stabilità di FPS.

L’update introduce pure dei miglioramenti alla barra di gioco di Windows 10. Anzitutto, la barra di gioco è adesso un’applicazione accessibile dal menu apposito; mostra inoltre l’utilizzo della CPU e della GPU del gioco in esecuzione, oltre al suo framerate medio. Anche i controlli audio sono stati rivisti, consentendo di gestire meglio il sonoro durante la registrazione delle sequenze di gioco.

Tirando le somme, l’aggiornamento rende Windows 10 un più funzionale e un po’ meno irritante dal punto di vista dei videogiochi. Intanto, in molti continuano a lamentarsi di October 2018 Update, per via di bug tra cui l’incompatibilità con alcuni driver e la sparizione di file.

Fonte: PC Gamer • Immagine: Pixabay