QR code per la pagina originale

Microsoft, la UE approva l’acquisizione di GitHub

L'Unione Europea sarebbe sul punto di dare il pieno via libera all'acquisizione di GitHub da parte di Microsoft.

,

Update 19/10/2018: La Commissione Europea ha formalizzato il via libera all’acquisizione.

Microsoft annunciò l’acquisto di GitHub lo scorso giugno, evidenziando che avrebbe lavorato a stretto contatto con i regolatori di tutto il mondo per chiudere quanto prima l’operazione. Reuters ha fatto sapere che l’Unione Europea dovrebbe essere sul punto di concedere il via libera all’acquisizione di GitHub. L’annuncio ufficiale dovrebbe essere dato entro il prossimo 19 di ottobre, secondo quanto riporta la fonte.

Trattasi di una notizia positiva che permetterà a Microsoft di completare il prima possibile l’acquisizione della piattaforma che fornisce uno spazio web ai progetti software degli sviluppatori. Trattasi, infatti, di una vasta repository che ospita progetti, documentazione e codice di molte aziende. Microsoft ha investito in questa operazione ben 7,5 miliardi di dollari. Per la casa di Redmond si è trattata dell’acquisizione più importante seconda solamente a quella di LinkedIn. L’operazione, all’epoca, fece storcere un po’ il naso ai puristi dell’Open Source ma da quando Satya Nadella è arrivato in Microsoft, la società si è aperta moltissimo all’esterno ed ha puntato moltissimo proprio sulle community degli sviluppatori.

Il dialogo tra le due società era andato avanti per molto tempo prima di trovare un accordo per l’acquisizione, anche perché, all’inzio, le due aziende avevano intrapreso solo la strada per trovare un accordo commerciale che solamente poi è sfociato in un progetto di acquisizione.

Microsoft è riuscita, così, a bruciare sul tempo altre realtà che puntavano ad acquisire GitHub. Tra i più importanti big del mondo del web che progettavano di acquisire questa importante piattaforma di sviluppo si menziona Google. Ma alla fine fu la casa di Redmond a spuntarla.

Fonte: Reuters • Immagine: wellesenterprises via iStock