Waymo, 10 milioni di miglia per le driverless cars

Le auto a guida autonomia di Waymo hanno percorso oltre 10 milioni di miglia; entro la fine dell’anno è atteso il debutto commerciale.

Parliamo di

Waymo ha festeggiato un traguardo importante e cioè quello delle 10 milioni di miglia percorse su strade pubbliche dalle sue driverless cars. Per festeggiare questo risultato, Alphabet ha condiviso un video in cui si vedono in azione le sue auto che percorrono le strade senza alcuna persona al volante. Questo traguardo evidenzia come Waymo abbia accelerato i test delle sue driverless cars. Solo lo scorso luglio, infatti, la società aveva annunciato che le sue auto avevano percorso 8 milioni di miglia. In una manciata di mesi, dunque, le auto a guida autonoma di Waymo hanno percorso ulteriori 2 milioni di miglia.

Un accelerazione necessaria per preparare nel migliore dei modi il lancio del suo primo servizio commerciale che debutterà entro la fine dell’anno a Phoenix, in Arizona. Questa notizia arriva in un momento in cui la tecnologia della auto a guida autonoma desta qualche scetticismo. A marzo, un’auto di Uber che guidava da sola aveva investito e ucciso un pedone mentre il conducente che doveva intervenire in caso di emergenza stava trasmettendo un video sul suo telefono. Uber ha poi sospeso i test e, successivamente, alcuni analisti avevano iniziato ad affermare che l’incidente aveva dimostrato che la tecnologia non era ancora abbastanza sicura da essere testata sulle strade pubbliche.

Waymo è sicuramente tra i leader nel settore della guida autonoma. Tuttavia, negli ultimi tempi è cresciuto lo scetticismo anche attorno alla sua piattaforma. Ad agosto, The Information aveva riferito che Waymo aveva cercato di eliminare i conducenti presenti nelle auto per gli interventi di emergenza, ma questo traguardo è stato più lento e più impegnativo del previsto da raggiungere. Secondo la fonte, infatti, le auto avevano alcune difficoltà ad effettuare le svolte a sinistra ed a mischiarsi nel traffico della città. Effettivamente, di recente, lo stesso John Krafcik, CEO di Waymo, ha ammesso che ci sono ancora alcune sfide tecniche da affrontare e da superare.

Per i prossimi 10 milioni di miglia, Waymo si pone l’obiettivo di migliorare ulteriormente diversi aspetti della sua piattaforma di guida autonoma per migliorare la guida in condizioni ambientali disagevoli e per ottimizzare comfort e piacere di guida.

Alla fine dell’anno non manca molto e tra pochi mesi sarà possibile davvero capire se Waymo riuscirà a lanciare il suo primo servizio commerciale di trasporto con auto a guida autonoma.

Ti potrebbe interessare
Adattatore USB 2.0 per WiFi 802.11n da Buffalo
buffalo wifi

Adattatore USB 2.0 per WiFi 802.11n da Buffalo

Ormai lo standard IEEE 802.11n è diventato quello di riferimento per realizzare reti senza fili, ma solo i notebook e i PC più recenti integrano interfacce compatibili. Per l’hardware più vecchio, Buffalo Technology propone un adattatore da inserire in una porta USB 2.0, denominato AirStation N-Technology WLI-UC-GNHP, da costo di 26,99 euro IVA inclusa.

Usare VLC per avere DreamScene
Microsoft

Usare VLC per avere DreamScene

DreamScene è un gadget simpatico quanto inutile. Eppure è uno dei giocattoli esclusivi di Windows Vista Ultimate, la versione più costosa del sistema operativo. Utilizzando VLC player, un programma eccellente e gratuito per la visualizzazione dei filmati (in qualsiasi formato), è possibile avere un effetto simile a DreamScene nel proprio PC, con qualsiasi versione di