QR code per la pagina originale

Microsoft potrebbe cancellare i Surface?

Il CEO di Canalys, Steve Brazier, pensa che Microsoft debba abbandonare il mercato dell'hardware per concentrarsi nei settori del software e del cloud.

,

Anche se Microsoft ha appena presentato i nuovi Surface Pro 6, Surface Laptop 2 e Surface Studio 2, c’è chi pensa ancora che la casa di Redmond possa molto presto cancellare l’intera linea dei suoi Surface. L’amministratore delegato della società di ricerche di mercato Canalys, Steve Brazier, continua a sostenere che la famiglia Surface non avrà una vita ancora lunga. Steve Brazier non è nuovo a queste dichiarazioni. Già lo scorso anno, infatti, affermò che Microsoft sarebbe presto uscita dal mercato dell’hardware. L’anno scorso come adesso, la posizione del CEO di Canalys è sempre la stessa e cioè che i Surface fanno solamente perdere soldi a Microsoft che farebbe bene a concentrarsi solamente sul suo core business che, invece, sta andando molto bene.

Un pensiero che si base anche sul fatto che Microsoft progressivamente sta tagliando alcuni rami secchi delle sue attività per puntare sul software e sul cloud. Proprio per questo, per Steve Brazier i Surface non avranno ancora vita lunga. Tuttavia, nonostante queste previsioni piuttosto pessimistiche, non c’è alcun sentore che questo possa accadere davvero. Oltre ad aver appena presentato nuovi prodotti, Microsoft ne ha già in cantiere di nuovi. Inoltre, in America la casa di Redmond è diventato il quinto produttore di computer. Panos Panay, uno dei papà dei Surface, ha anche più volte affermato che la società vuole esplorare nuove possibilità e nuove tipologie di prodotto, un chiaro riferimento al più volte chiacchierato Surface Phone con display pieghevole. Nell’ultima trimestrale, inoltre, i profitti della divisione Surface sono stati positivi.

Dunque, sebbene qualche analista pensi il contrario, oggi, l’ecosistema di prodotti Surface sta dando ottimi risultati a Microsoft che non sembra intenzionata a mettere la parola fine a questa esperienza.

Fonte: Neowin • Immagine: Microsoft