QR code per la pagina originale

Fastweb, Swisscom potrebbe metterla in vendita

Swisscom starebbe cercando un partner forte per Fastweb; tra le ipotesi anche quella delle vendita del provider italiano.

,

Swisscom starebbe valutando diverse possibilità per la sua controllata Fastweb tra cui un’importante partnership o addirittura una vera e propria vendita. La clamorosa indiscrezione arriva da Bloomberg che ha potuto parlare con delle persone vicine alla società elvetica.

Secondo la fonte, Swisscom avrebbe addirittura discusso, negli ultimi mesi, di un possibile accordo con Wind Tre sebbene, al momento, l’operatore controllato da CK Hutchison Holdings Ltd. non si sarebbe detto interessato all’operazione. Su queste indiscrezioni, Swisscom e Wind Tre non hanno voluto rilasciare alcuna dichiarazione. Le valutazioni sul futuro di Fastweb, in ogni caso, sarebbero ancora all’inizio anche se è probabile che la società elvetica intenda trovare un partner di peso per il provider italiano che aveva acquistato nel 2007 per 3,1 miliardi di euro. La decisione di aprire un “dossier Fastweb” sarebbe da ricondursi alle mutate condizioni di mercato causate dall’arrivo di Iliad.

L’arrivo dell’operatore francese ha portato ad una nuova guerra di prezzi che potrebbe avere degli evidenti effetti sui ricavi degli altri operatori. Inoltre, la recente asta per l’assegnazione delle frequenze per il 5G è andata oltre alle previsioni in termini economici, pesando ulteriormente sui bilanci delle società di telefonia mobile.

Fastweb, in realtà, si è aggiudicata solamente un singolo blocco sulla banda da 26 GHz anche se grazie alla partnership con Tiscali può contare pure sulle frequenze da 3,5 Ghz. Fastweb, comunque, potrebbe aver bisogno di un partner importante per poter reggere sia la guerra di prezzi scatenata da Iliad che l’avvento delle reti di quinta generazione che richiederanno strutture ed investimenti importanti.

Un accordo o una fusione con un altro operatore potrebbe consentire a Fastweb di rafforzare la sua posizione competitiva. Rimane solo da capire, a questo punto, quale sarà questo partner o acquirente.