QR code per la pagina originale

IBM e Visa lanciano B2B Connect

Visa utilizzerà la tecnologia Hyperledger di IBM per portare la logica della blockchain nei pagamenti B2B entro il 2019.

,

Arriverà entro il primo trimestre del 2019 B2B Connect. Di cosa si tratta? Di una piattaforma, realizzata da Visa, che permetterà ai clienti B2B dell’istituto di effettuare pagamenti su tecnologia blockchain. Il tutto grazie all’intervento di IBM, che con la sua Blockchain Platform, si pone l’obiettivo di semplificare l’adozione della catena di valore, tramite pacchetti personalizzati per settori di intervento.

L’idea di Visa e IBM è quella di spostare le transazioni tra imprese sul paradigma decentralizzato offerto da ethereum, dove gli scambi, i dati sensibili e le informazioni più critiche, vengono legate ai famosi token, da validare all’interno dell’ecosistema e difficilmente violabili fuori dalla piattaforma. La base è Hyperledger Fabric, un framework open source supportato dalla Linux Foundation e disponibile nella release 1.0.

Stando a Visa, B2B Connect non è solo un trend ma un modo concreto per migliorare il panorama della finanza tra organizzazioni. Ad esempio, dovrebbero diminuire i casi di frode nelle rimesse globali e, contemporaneamente, aumentare la compliance rispetto a normative locali e internazionali. a coloro che lo adottano maggiori possibilità di rimanere conformi alle nuove e in arrivo normative governative. Nella pratica,  Visa sta sfruttando la tecnologia Ethereum per creare un contesto di registri autorizzati, privati ​​e distribuiti, che sorpassi la logica del passato, su cui le banche sono ancora fondate.

Nonostante sia stato annunciato per il prossimo anno, una porzione di B2B Connect è già all’opera in Thailandia, dove la banca centrale di Kasikornbank è diventata la prima istituzione finanziaria a offrire pagamenti sulla piattaforma blockchain di Visa per i pagamenti internazionali, con lo scopo di minimizzare il riciclaggio e lo scambio di denaro non tracciato.