QR code per la pagina originale

Snapdragon 675 per il gaming e la fotografia

Lo Snapdragon 675 è un SoC con otto core Kryo 460, basati su Cortex-A76/A55, GPU Adreno 612, modem X12 LTE e ISP Spectra 250 che supporta tre fotocamere.

,

Qualcomm ha annunciato un altro processore di fascia media che offre diversi miglioramenti rispetto allo Snapdragon 670 presentato all’inizio di agosto. Il nuovo Snapdragon 675 è stato progettato soprattutto per gli smartphone con tre fotocamere e per quelli che necessitano di adeguate prestazioni durante l’esecuzione dei giochi.

Il chipmaker californiano ha stranamente utilizzato il processo produttivo a 11 nanometri Low Power Plus (LPP) e non quello a 10 nanometri dello Snapdragon 670. Altra novità è la CPU Kryo 460 basata su ARM Cortex-A76. Per la prima volta Qualcomm ha introdotto una nuova architettura con un SoC di fascia media. Lo Snapdragon 675 è composto da due core Kryo 460 a 2 GHz (Cortex-A76), sei core Kryo 460 a 1,8 GHz (Cortex-A55), una GPU Adreno 612 e un modem X12 LTE Cat. 12/13 (600/150 Mbps). Il controller di memoria supporta LPDDR4X a 1.866 MHz.

Rispetto allo Snapdragon 670 ci sono diversi miglioramenti prestazionali: +30% nell’avvio dei giochi, +20% dell’avvio dei brani musicali, +15% nell’avvio dei social media e +35% durante la navigazione web. Il SoC supporta ovviamente tutte le moderne librerie gaming (Vulkan, OpenGL e OpenCL) e offre elevati frame rate. Il processore d’immagine è lo stesso dello Snapdragon 670, ovvero Spectra 250, ma l’aggiunta di una porta MIPI CSI permette di gestire configurazioni a tre fotocamere (posteriori o frontali) con supporto per obiettivi grandangolari, super grandangolari e tele con zoom ottico 5x, effetto bokeh, riconoscimento facciale 3D e slow motion a risoluzione HD.

Il chipmaker ha infine migliorato fino al 50% l’elaborazione degli algoritmi di intelligenza artificiale da parte dello IA Engine multi-core. Lo Snapdragon 670 supporta la tecnologia di ricarica Quick Charge 4+ (50% di carica in 15 minuti). I primi smartphone con il nuovo SoC arriveranno sul mercato all’inizio del 2019.

Durante l’evento di presentazione, Qualcomm ha anche comunicato che l’anno prossimo verranno annunciati almeno due smartphone 5G. Uno di essi verrà realizzato da OnePlus, come confermato dal co-fondatore Carl Pei.

Fonte: Qualcomm • Via: AnandTech • Immagine: AnandTech