QR code per la pagina originale

Facebook si espande con l’enorme Building X

Facebook pianifica l’apertura di una nuova ed enorme struttura a Redmond di 650.000 metri quadrati che ospiterà uffici, eventi e laboratori.

,

Il 2018 non è stato un anno facile per Facebook. Dopo lo scandalo Cambridge Analytca e i danni causati dai milioni di account hackerati recentemente, l’ultima trimestrale ha registrato un rallentamento, anche se finanziariamente l’azienda è ancora fortissima. Facebook è comunque determinata ad espandersi ancora e lo farà con una nuova struttura di 650.000 metri quadri che sarà costruita a Redmond, chiamata per ora “Building X”.

Secondo il progetto inviato alla città, la struttura includerà due edifici potenzialmente a sei piani, che saranno collegati da un ponte. All’interno saranno compresi uffici, laboratori, cucine e un centro per eventi. La nuova struttura sarà costruita per Facebook Reality Labs, il gruppo dell’azienda che si occupa di realtà aumentata e virtuale. Due nuovi edifici che sostituiranno quelli presenti a Willows Road, Redmond. Bisogna notare però che, sebbene esistano i piani, Facebook non ha ancora richiesto i permessi per costruire.

In base però ai piani ottenuti dalla fonte Facebook ha pianificato la demolizione dei due edifici esistenti il prossimo 21 maggio 2019 e la costruzione dei nuovi inizierà il 17 giugno. La fase di costruzione si dovrebbe concludere poi il 14 dicembre 2021, chiamata “primo giorno di business” nei documenti. Per ora in Facebook bocche cucite su questo progetto.

In tre anni però potrebbero cambiare molte cose, del resto qualche anno fa nessuno avrebbe mai immaginato un ruolo così centrale di Facebook nella manipolazione dell’informazione. O meglio, di come Facebook possa essere una piattaforma utilizzata da organizzazioni o malintenzionati per diffondere fake news. Gli ultimi risultati finanziari dicono che il social network sta attraversando uno dei periodi più difficili degli ultimi 15 anni. Solo recentemente sia i fondatori di Instagram e WhatsApp hanno lasciato, secondo alcune indiscrezioni a causa di polemiche sulle strategie operative.

La scommessa sull’hardware comunque non si ferma, soprattutto sulla VR e AR che Facebook porta ormai avanti da qualche anno: la potenziale costruzione di questi edifici ne è la prova.

Fonte: Puget Sound Business Journal • Immagine: PxHere