QR code per la pagina originale

Cina, IA riconosce i cittadini dalla camminata

La Cina continua a sostenere strumenti di sorveglianza che si avvantaggiano di una intelligenza artificiale che riconosce anche l'andatura.

,

Il Governo di Pechino potrà riconoscere i cittadini da come camminano grazie ad uno strumento di sorveglianza sviluppato con una nuova e inquietante tecnologia. In Cina infatti è in fase di sviluppo un sistema di riconoscimento dell’andatura, che ha l’obiettivo di completare l’identificazione dei cittadini nel momento in cui il loro volto non è abbastanza visibile. Potrebbe servire ad identificare persone dal modo di muoversi e camminare, anche se sono a volto coperto.

La Cina ha intenzione quindi di adottare questo strumento di sorveglianza su larga scala, già sperimentato dalle forze dell’ordine a Pechino e a Shanghai. La nuova tecnologia di riconoscimento è realizzata da Watrix, azienda che lavora nel comparto dell’intelligenza artificiale e della robotica. Il progetto è ancora in una fase iniziale, ma Watrix è riuscita già a raccogliere 14,5 milioni di dollari dagli investitori. Non è di certo la prima volta che si parla di Cina e sorveglianza, si veda il sistema di credito sociale.

Come funziona il nuovo sistema di riconoscimento dell’andatura

Il Ceo di Watrix, Huang Yongzhen, ha spiegato che la nuova tecnologia in fase di sviluppo si basa su un sistema in grado di identificare persone voltate di spalle o con il viso coperto. Il riconoscimento può avvenire fino a una distanza di 50 metri dalle videocamere. Lo scopo dell’azienda è quindi di risolvere uno dei problemi legati proprio all’attuale sistema di riconoscimento facciale, che si basa su immagini ad alta risoluzione e soggetti molto vicini alla telecamere.

La tecnologia in fase di sviluppo sembra che non possa essere nemmeno ingannata dai cittadini, che potrebbero anche fingere di zoppicare o addirittura di modificare la propria andatura. Gli sviluppatori infatti starebbero lavorando ad un sistema di sorveglianza che dovrebbe essere in grado di effettuare il riconoscimento in completa autonomia e quindi senza l’aiuto dei cittadini.

Passerà però un po’ di tempo prima di rendere completamente efficace questa tecnologia distopica: attualmente la soluzione di Watrix non può riconoscere persone in tempo reale, l’analisi impiega 10 minuti ogni ora di video.

Fonte: Associated Press • Immagine: PhonlamaiPhoto via iStock