QR code per la pagina originale

Disney+, svelati sito e alcuni dei contenuti

La casa di Topolino ha annunciato il nome della sua piattaforma streaming, Disney+, rivelando sito web e alcuni dei contenuti che saranno disponibili.

,

Disney ha annunciato diversi mesi fa la propria piattaforma di streaming, prevista per il prossimo anno. Si chiamerà Disney+ e adesso la casa di Topolino ha lanciato il sito ufficiale che ospiterà il servizio, anche in italiano, fornendo inoltre i primi dettagli sui contenuti riservati agli abbonati.

Anzitutto, è interessante notare come sul sito compaiano i loghi di alcuni importanti franchise e marchi che si insedieranno nel servizio di streaming, ovvero quelli di Disney, Pixar, Marvel e Star Wars. Fa capolino anche National Geographic, ma solo nel caso venisse confermata la fusione con FOX. Quello che interessa maggiormente al pubblico, è chiaro, sono i titoli pronti a debuttare su Disney+: l’amministratore delegato dell’azienda, Bog Iger, ha quindi cercato di rispondere alla domanda “cosa si potrà vedere con il servizio?” in un rapporto relativo ai risultati dell’ultimo trimestre.

Così ha rivelato che Marvel sta lavorando a una serie tv dedicata a Loki, dove Tom Hiddleston tornerà a vestire i panni del personaggio dopo i vari film di Thor e degli Avengers. Ben due, invece, gli show di Star Wars: The Mandalorian, già annunciato da diversi mesi, e uno che fungerà da prequel di Rogue One. Sarà incentrato su Cassian Andor, il ribelle interpretato da Diego Luna nello spin-off della saga.

E ancora, su Disney+ arriverà una serie tv dedicata a Monsters & co, così come una di High School Musical. Per i fan dei grandi classici, non mancherà poi il film live-action di Lilli e il vagabondo. Il lancio della piattaforma è previsto per la seconda metà del 2019 e la maggior parte dei dettagli saranno rivelati in un evento che si terrà ad aprile. Per esempio, non è stato riferito ancora nulla riguardo al costo dell’abbonamento (o se ci saranno tariffe diverse, un po’ come Netflix), probabile quindi che Disney chiarirà ogni dubbio soltanto in primavera.

Fonte: Wired • Immagine: Disney