QR code per la pagina originale

Google, Gboard consiglierà gif ed emoji da usare

Google sta mettendo a punto una funzione di Gboard in grado di consigliare agli utenti quali gif, emoji o sticker utilizzare in base alla conversazione..

,

A volte emoji, adesivi, foto e gif esprimono un concetto molto meglio di quanto non lo facciano le parole, non a caso oggi sono parte della stragrande maggioranza delle conversazioni digitali. Adesso pare che Google stia lavorando a una funzionalità della sua tastiera per dispositivi Android e iOS, Gboard, in grado di consigliare all’utente (grazie a un algoritmo) una selezione di gif, emoji e sticker in base all’argomento trattato.

Già è un po’ di tempo che Gboard offre una sezione dedicata all’inserimento rapido di emoji e quant’altro, la quale include persino una barra per la ricerca che consente di scovare con velocità l’immagine giusta, e presto il sistema studiato da Google sarà in grado di suggerirne rilevando nel testo temi specifici (quali saluti, complimenti e altro). Così, il pulsante dedicato alle gif si illuminerà, avvertendo l’utente che sono disponibili sticker, gif animate ed emoji consigliati sulla base della conversazione.

Al momento la funzionalità è disponibile soltanto in inglese, ma presto arriverà anche in Italia. Google ha nel frattempo deciso di allargarsi, investendo nella realizzazione di una nuova sede a New York. Sembrerebbe che il gigante di Mountain View possa così creare 12mila posti di lavoro, un numero considerevole che accende le speranze di molti giovani con il sogno di lavorare nel settore hi-tech.

Nel frattempo non se la passa bene YouTube, che rischia di collassare in Europa se dovesse essere approvata la riforma del copyright nel mese di gennaio. L’articolo 13, infatti, addosserebbe alla piattaforma di video più celebre al Mondo delle responsabilità troppo grandi: verrebbe sanzionata con multe salate qualora venissero violati i diritti d’autore nei contenuti caricati dagli utenti.

Fonte: Blog di Google • Immagine: Pexels