QR code per la pagina originale

Stan Lee è morto, addio al papà di Marvel

Ci lascia alla veneranda età di 95 anni il creatore dei supereroi Marvel, Stan Lee.

,

Stan Lee è morto. Se ne va il papà dei supereroi Marvel, all’età di 95 anni. Nella sua lunga vita ha creato tanti personaggi, come Spider-Man, Hulk, Thor, Iron Man, i Fantastici 4, Black Panther, Avengers e X-Men, ma anche storie che hanno allietato le giornate di molti appassionati di fumetti (e di cinema).

Nato a New York nel 1922, Stan Lee esordisce nel 1961 presso la Magazine Management Company di Martin Goodman, altra figura di spicco per il fumetto statunitense. Insieme a Jack Kirby, già coautore di Capitan America, crea i Fantastici 4 e l’anno seguente è il turno di Spider-Man (nel ’62). La casa editrice prende il nome di Marvel Comics e il resto è storia.

Da quel momento, una serie di supereroi – citati a inizio articolo – si susseguono uno dopo l’altro, portando il nome della “Casa delle Idee” a un livello mai raggiunto. Un periodo noto come Silver Age dei fumetti, che fa tornare di moda i supereroi dopo una fase di crisi. Stan Lee non solo rappresenta il cuore pulsante di Marvel, ma anche il suo più grande venditore; nella sua carriera è stato supervisore delle serie più importanti, amministratore delegato e, per breve tempo, anche il presidente della società.

È merito suo se oggi Marvel non è più soltanto una casa editrice ma uno dei gruppi più celebri e attivi dell’intrattenimento. Sia su carta, quindi, che al cinema: i personaggi creati da Stan Lee hanno debuttato sul grande schermo incassando milioni di dollari in tutto il Mondo, e tutt’oggi godono di una stratosferica popolarità. Nei film ha fatto spesso piccole comparse, che gli spettatori si sono sempre divertiti a scovare: nei panni di un venditore di hot dog, di un passeggero di un autobus, di un postino. Semplici cameo, che gli permettevano di continuare a mostrare il suo volto agli affezionati.

Oggi lo piangiamo, ma Stan Lee vivrà in eterno nei supereroi.