QR code per la pagina originale

Apple: il Natale 2018 in uno spot animato

Come ormai tradizione da qualche anno a questa parte, Apple ha lanciato il suo spot di Natale, per il 2018 dedicato alla condivisione della creatività.

,

Apple ha lanciato ufficialmente il suo nuovo spot dedicato al Natale, così come ormai tradizione da qualche anno a questa parte. E, sempre per una consuetudine consolidata, il gruppo ha deciso di puntare sulle emozioni per augurare un sereno periodo festivo a tutti i suoi clienti. Per farlo, l’azienda ha scelto un cortometraggio di ben tre minuti, realizzato mescolando sapientemente set ricostruiti dal vivo e le animazioni CGI.

Protagonista del filmato è una ragazza, accompagnata dal suo grande cane, intenta a trascorrere le sue serate a casa tra fogli e il suo MacBook, forse per la creazione di musica o poesie. La giovane trascorre gran parte del suo tempo libero, tra una pausa di lavoro e l’altra, a comporre le sue creazioni, per poi nasconderle all’interno di una scatola, saldamente chiusa con un filo e un fermaglio.

Forse poco convinta del suo talento, la protagonista teme di condividere la propria arte con gli altri, finché non interviene il suo adorato cane. Notata la presenza di un forte vento, il quadrupede apre la finestra della stanza: i fogli prendono il volo e vengono distribuiti per la città, con gli abitanti ammirati per tanta bravura. Il cortometraggio si conclude con lo slogan “Share Your Gift” – “condividi i tuoi doni” – per sottolineare come i prodotti Apple permettano di condividere in modo semplice e veloce la propria creatività con gli altri.

Accompagnato dal brano “Come Out and Play” – nuovo singolo della giovanissima Billie Eilish, lanciato proprio in occasione dello spot Apple – la campagna pubblicitaria vede una perfetta commistione tra animazione CGI e set ricostruiti manualmente. In un secondo video, dedicato al Making Of dello spot, il gruppo di Cupertino illustra infatti come ogni singola ambientazione sia stata realizzata a mano da sapienti artisti, per rendere ancora più reale il racconto.

Fonte: YouTube • Via: MacRumors • Immagine: YouTube