QR code per la pagina originale

Fast Pair, accoppiamento Bluetooth più veloce

Google sta aggiornando la funzione Fast Pair su Android e Chromebook per permettere agli utenti di accoppiare contemporaneamente più dispositivi Bluetooth.

,

Google aggiornerà la sua funzione Fast Pair su Android e Chromebook per permettere agli utenti di accoppiare contemporaneamente più dispositivi Bluetooth compatibili con smartphone, tablet, portatili che condividono lo stesso account Google. In pratica speaker e cuffie Bluetooth non si connetteranno in realtà semplicemente al dispositivo ma all’account Google.

Con questo aggiornamento, quindi, tutti i dispositivi che sono stati precedentemente collegati via Bluetooth ad un account Google su uno smartphone o un tablet Android si accoppieranno automaticamente su un altro device – ma con lo stesso account Google – senza dover rifare ogni volta la procedura di abbinamento.

La funzione sembra molto simile a quanto già accade con AirPods, che permettono all’utente di saltare facilmente tra un dispositivo Apple all’altro senza dover ogni volta effettuare la macchinosa procedura di accoppiamento. Ovviamente, questo a patto che tutti i sistemi iOS, watchOS e Mac OS siano collegati allo stesso account iCloud. E proprio come per AirPods, anche i dispositivi Android e Chromebook potranno sincronizzarsi automaticamente  alla cuffia o allo speaker Bluetooth di turno semplicemente avvicinandoli tra loro fisicamente.

Un aggiornamento senza dubbio apprezzabile, anche perché gli ingressi per cuffie e speaker negli smartphone di oggi stanno via, via andando scomparendo e un tipo di collegamento Bluetooth semplice e immediato è decisamente quello che ci vuole.

L’aggiornamento sarà disponibile nelle prossime settimane solamente per dispositivi con Android 6.0 o versioni successive e arriverà sui Chromebook a partire dal prossimo anno. Molti i produttori di dispositivi audio che stanno adottando questa tecnologia, come Jaybird, Anker, SoundCore e Bose ad esempio.