QR code per la pagina originale

Windows Lite, il nuovo rivale di Chrome OS

Microsoft starebbe lavorando a Windows Lite, una versione leggera del suo sistema operativo per dispositivi ARM in grado di rivaleggiare con Chrome OS.

,

Microsoft starebbe lavorando su Windows Lite o semplicemente Lite, una nuova speciale versione del suo sistema operativo pensata esplicitamente per entrare in competizione con Chrome OS. I riferimenti a questo nuovo sistema operativo sono stati individuati all’interno dell’ultima build di sviluppo di Windows 10 19H1.

Windows Lite può essere visto come una sorta di rivisitazione della S Mode di Windows 10. Questo nuovo sistema operativo sarebbe basato su Windows Core OS e potrà eseguire unicamente applicazioni PWA e UWP. Questo significa che Windows Lite sarà davvero una versione alleggerita di Windows 10. L’attuale S Mode del sistema operativo, infatti, permette alle persone di ritornare alle piene funzionalità di Windows 10 in pochi e veloci click. La fonte evidenzia che questo sistema operativo è pensato non solo per essere estremamente leggero ma anche per essere sempre connesso e in grado di funzionare su qualsiasi tipo di CPU.

Windows Lite potrebbe essere stato sviluppato, quindi, per poter funzionare esplicitamente sui processori ARM di nuova generazione per realizzare prodotti sempre connessi che possano entrare in diretta competizione con i Chromebook.

Per poter lanciare adeguatamente Windows Lite, Microsoft avrà bisogno anche di alcuni prodotti specifici da utilizzare come esempio. Uno di questi potrebbe essere Centaurus, un mini laptop con doppio display di cui si sta speculando da alcuni giorni.

Al momento, comunque, non ci sono dettagli certi su questo nuovo sistema operativo. Sicuramente nei prossimi mesi se ne saprà di più. Tuttavia, gli occhi sono già puntati alla prossima conferenza Build di 2019 di Microsoft che potrebbe essere il palcoscenico perfetto per il lancio di Windows Lite e di altre novità targate Windows 10.

Fonte: Petri • Immagine: troyek Gliwice, Poland via iStock