QR code per la pagina originale

Microsoft Edge abbraccia Chromium

Il browser Edge di Microsoft abbraccerà la piattaforma Chromium e sbarcherà anche su Windows 7, Windows 8 e sui computer Mac; le prime build nel 2019.

,

Microsoft Edge abbraccia ufficialmente Chromium. Joe Belfiore ha confermato le speculazioni dei giorni scorsi che vedevano la casa di Redmond intenzionata a rivoluzionare il suo browser. All’interno di un lungo comunicato, il gigante del software evidenzia che uno degli obiettivi di questo nuovo progetto è quello di offrire un’esperienza web migliore, garantendo una migliore compatibilità web per i clienti e riducendo, contestualmente, la frammentazione delle piattaforme web per gli sviluppatori.

Microsoft, quindi, non intende solamente rivoluzionare Edge adottando Chromium per migliorare la navigazione web utilizzando una piattaforma oggi standard ma anche contribuire attivamente al suo sviluppo. Questo significa che nel prossimo futuro Edge abbraccerà il motore di rendering Blink, lo stesso che utilizza Chrome, mandando definitivamente in pensione EdgeHTML. Inoltre, Microsoft ha deciso di non modificare il brand Edge. Una volta che arriverà questo importante cambiamento tecnico gli utenti semplicemente noteranno un importante miglioramento in termini di esperienza di navigazione. Con questa scelta, la casa di Redmond abbraccia ancora di più il mondo Open Source su cui sta investendo molto da tanto tempo.

Tuttavia, tra i veri motivi per cui si è deciso di modificare radicalmente Edge c’è il suo scarso successo. Dal momento del suo lancio, a causa di vari motivi, Edge non ha mai fatto breccia tra gli utenti. Chrome, invece, è oggi leader indiscusso del mercato dei browser e per molti è un vero e proprio standard di riferimento. Molti sviluppatori web, infatti, ottimizzano e sviluppano le loro soluzioni basandosi proprio su Chrome. Microsoft, in questi anni, ha faticato a mantenere il suo motore di rendering di Edge in sintonia con Chromium.

Sotto la spinta degli utenti e soprattutto delle aziende, Microsoft ha quindi deciso di porre in essere questa rivoluzione che permetterà di migliorare la compatibilità web. Le novità, però, non si esauriscono qui. Microsoft ha deciso di portare Edge anche su altre piattaforma. Spinto sempre dalle richieste dei suoi clienti, il gigante del software ha annunciato che il suo nuovo browser basato su Chromium arriverà anche su Windows 7, Windows 8 e persino sui computer Mac.

Inoltre, il browser diventerò indipendente. Questo significa che non sarà più legato all’evoluzione di Windows e riceverà aggiornamenti con maggiore frequenza. Lecito, a questo punto, ipotizzare che Edge possa sbarcare all’interno del Microsoft Store come app indipendente.

Joe Belfiore ha inoltre evidenziato come la società stia lavorando ad una versione ARM64 del browser che potrà essere eseguita sui computer della società basati sui processori Qualcomm Snapdragon.

Le prime build di Edge con piattaforma Chromium arriveranno all’inizio del 2019. Questa vera e proprio rivoluzione farà bene non solo ad Edge ma anche a tutti i browser basati su Chromium, Chrome compreso. Microsoft, infatti, collaborerà allo sviluppo di Chromium per renderlo più efficace all’interno di Windows. Un’ottimizzazione che, quindi, avrà effetti positivi per tutti i prodotti software che sfruttano questa piattaforma.

Fonte: Microsoft