QR code per la pagina originale

Snapdragon 8cx, nuovo SoC per notebook Windows

Il Qualcomm Snapdragon 8cx verrà integrato nei notebook always on e always connected con Windows 10 che arriveranno sul mercato nel terzo trimestre 2019.

,

L’ultimo giorno del Qualcomm Tech Summit è stato dedicato ad una nuova piattaforma per PC Always On e Always Connected. Il chipmaker californiano ha annunciato lo Snapdragon 8cx, un SoC che offre tutta la potenza necessaria per eseguire Windows 10 e le applicazioni compatibili. Verrà installato in notebook ultrasottili, ibridi 2-in-1 e convertibili che arriveranno sul mercato nel terzo trimestre 2019.

I primi ACPC integravano lo Snapdragon 835 usato negli smartphone del 2017. Qualcomm ha successivamente progettato lo Snapdragon 850 con prestazioni maggiori ma gli stessi problemi di compatibilità con alcune applicazioni. Il nuovo SoC dovrebbe essere invece la soluzione definitiva, in quanto supporta anche le funzionalità enterprise del sistema operativo Microsoft. La c nel nome significa Compute, mentre la x significa Extreme. Oltre alla performance sono estreme anche la connettività e la durata della batteria.

Lo Snapdragon 8cx, realizzato con tecnologia di processo a 7 nanometri, è composto da una CPU Kryo 495 a otto core (quattro Performance e quattro Efficiency) con 10 MB di cache in totale. Qualcomm afferma che le prestazioni sono simili a quelle di un processore Intel serie U a 15 Watt. La GPU Adreno 680 è la più potente mai progettata dal chipmaker, in quanto è due volte più veloce di quella integrata nello Snapdragon 850 e supporta DirectX 12, Vulkan 1.1, due monitor esterni 4K HDR e decodifica VP9/H.265.

L’interfaccia di memoria è passata da 64 a 128 bit e supporta fino a 16 GB di RAM LPDDR4x a 2.133 MHz. Il processore di immagine Spectra 680 può gestire configurazioni dual camera fino a 16 megapixel e single camera fino a 32 megapixel. Il SoC integra inoltre il modem Snapdragon X24 LTE Cat. 20 (2 Gbps in download). Il supporto alle reti 5G verrà aggiunto dal modem esterno Snapdragon X50, come per lo Snapdragon 855. Non manca il supporto per WiFi 802.11ad/ac, Bluetooth 5.0, GPS, Galileo, NFC, USB 3.1 Type-C. UFS 3.0, SSD NVMe e la tecnologia di ricarica Quick Charge 4+. Qualcomm promette un’autonomia superiore alle 24 ore.

Sul fronte software viene garantita la compatibilità con le edizioni Home, Pro e Enterprise di Windows 10, Office 365, alcuni giochi di Gameloft e altre popolari applicazioni, tra cui Chrome, Firefox, Photoshop e Lightroom. Gli sviluppatori dovranno ovviamente realizzare versioni dei loro software compatibili con l’architettura ARM.

Immagine: Qualcomm