QR code per la pagina originale

Protesta Gilet Gialli: saccheggiato Apple Store

Durante la manifestazione dei Gilet Gialli, un gruppo di persone ha preso d'assalto l'Apple Store di Bordeaux, sottraendo Mac, iPhone e altri device.

,

La protesta dei Gilet Gialli contro il Presidente francese Emmanuel Macron, nata dal malumore per l’aumento dei costi del carburante e poi estesa ad altri problemi sociali d’Oltralpe, è sfociata lo scorso sabato in atti di vandalismo. Diverse le automobili distrutte lungo il percorso dei manifestanti, così come le vetrine dei negozi infrante. Fra i tanti, emergono le immagini di un Apple Store di Bordeaux, preso d’assalto da un gruppo al momento non identificato: il locale è stato letteralmente saccheggiato, con la sottrazione di tutti i Mac, gli iPhone e gli altri dispositivi elettronici in esposizione.

Il tutto è avvenuto presso l’Apple Store Sainte-Catherine, durante la manifestazione dei Gilet Gialli, così come dimostra un video rapidamente circolato sui social network. Un gruppo di individui, molti dei quali vestiti di nero e coperti da cappucci e cappelli, hanno infranto le vetrine del negozio, per poi fare irruzione nei locali per rubare tutti i Mac, gli iPhone e gli altri dispositivi presenti targati mela morsicata. Nel filmato sono presenti solo un paio di persone che effettivamente indossano il gilet giallo e, al momento, non è dato sapere se si tratti di veri manifestanti o di infiltrati.

Come lecito attendersi, tuttavia, il numero di seriale e gli IMEI dei dispositivi sottratti verrà immediatamente bloccato da Apple: di conseguenza, se qualcuno dovesse accendere o registrare i dispositivi, sarà tutto fuorché difficile provvedere alla loro identificazione.

Il filmato, così come già accennato, ha fatto rapidamente capolino sui social network, dove in molti si sono dissociati dal furto, compresi vari simpatizzanti dei Gilet Gialli. Pochi giorni fa, invece, altri due Apple Store d’Oltralpe hanno subito ingenti danni dall’azione di malintenzionati, ovvero i negozi Opéra e Champs-Elysées nella capitale Parigi.

L’assalto francese sembra essere secondo, per ordine di grandezza ed entità del furto, solamente a quelli avvenuti in California nella prima metà dell’anno: 17 persone sono state arrestate dalle autorità statunitensi per ripetute rapine nei negozi a marchio mela.

Fonte: CultOfMac • Immagine: View Apart via Shutterstock