QR code per la pagina originale

MediaTek Helio P90, IA per la fascia media

Il nuovo MediaTek Helio P90 integra una APU (AI Processing Unit) di seconda generazione che elabora gli algoritmi di intelligenza artificiale.

,

Il chipmaker taiwanese ha annunciato un nuovo processore per smartphone di fascia media. Si tratta del MediaTek Helio P90 che porterà su dispositivi più economici alcune funzionalità avanzate offerte oggi dai top di gamma. Il SoC ha infatti la potenza sufficiente per elaborare gli algoritmi di intelligenza artificiale sfruttati soprattutto dalle fotocamere e dalle applicazioni AR/MR.

Il MediaTek Helio P90, realizzato da TSMC con tecnologia di processo a 12 nanometri, è formato da una CPU octa core (due ARM Cortex-A75 a 2,2 GHz e sei ARM Cortex-A55 a 2 GHz), una GPU IMG PowerVR GM 9446 a 970 MHz e un modem LTE Cat 12/13. Il Soc integra un altro importante componente, ovvero la APU (AI Processing Unit) 2.0 che offre prestazioni fino a quattro volte maggiori rispetto a quelle dei precedenti Helio P70 e P60. Questo modulo esegue l’elaborazione dei task IA al posto della CPU, riducendo i consumi.

Grazie alla potenza del motore IA, Helio P90 può tracciare i movimenti del corpo, riconoscere oggetti, volto e scena, migliorare foto e video in tempo reale, accelerare le applicazioni di realtà aumentata e mista, consentire la creazione di avatar AR. Il processore supporta inoltre ARCore e Google Lens per i dispositivi con Android 9 Pie.

Il chip supporta fotocamere singole fino a 48 megapixel o dual con sensori da 24+16 megapixel, video in super slow motion a 720p/480fps, fino a 8 GB di RAM LPDDR4x a 1.866 MHz, storage UFS 2.1, display con risoluzione massima di 2520×1080 pixel, connettività WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, GPS e Galileo. Helio P90 arriverà sul mercato nel primo trimestre 2019. I primi smartphone potrebbero essere annunciati al Mobile World Congress di Barcellona.

Fonte: MediaTek • Immagine: MediaTek