QR code per la pagina originale

Google, 1 mld di dollari per la sede di New York

Google mette sul piatto 1 miliardo di dollari per potersi allargare a New York, dove creerà 14mila posti di lavoro.

,

Con l’irruzione delle compagnie della West Coast a New York, i quartieri della città stanno cambiando la propria identità: da centro di finanza, moda e media, la Grande Mela sembra sempre più incentrata sulla tecnologia. E nella giornata di ieri, Google ha annunciato di aver pianificato la creazione di un campus da 1 miliardo di dollari appena a sud del West Village.

La decisione del colosso della ricerca di voler mettere le radici in uno dei quartieri più famosi di Manhattan lo rende uno dei più grandi occupanti dello spazio ufficio di New York: il campus, permetterà alla società di raddoppiare la forza lavoro in città, grazie alla creazione di oltre 14mila posti nel prossimo decennio.

BigG segue Amazon, che lo scorso mese ha annunciato l’intenzione di aprire un nuovo ufficio nel Queens che ospiterà ben 25mila dipendenti. Anche Apple, Facebook, LinkedIn e Uber hanno intrapreso delle “incursioni” a New York. Di conseguenza, il settore tecnologico nella città americana sta crescendo esponenzialmente: nel corso dell’ultimo anno, gli annunci di lavoro in ambito hi-tech sono aumentati di circa il 13%, contro il 2% di quelli relativi al campo della finanza.

Google si sta allargando tranquillamente – a differenza di Amazon, che ha sollevato più di qualche polemica di recente – e non ha chiesto sussidi pubblici. William Floyd, responsabile degli affari esteri di Google a New York, ha dichiarato:

Siamo cresciuti costantemente negli ultimi 18 anni senza chiedere supporto al governo. L’abbiamo fatto grazie al nostro lavoro.

Nonostante ciò, il colosso di Mountain View non è esente da critiche: i proprietari di alcuni ristoranti hanno detto che rischiano di perdere potenziali clienti a causa delle politiche aziendali sul cibo gratuito sul posto di lavoro.

Fonte: Daily Mail • Immagine: Pixabay