QR code per la pagina originale

Audio migliore per gli smartphone con Dirac Bass

Grazie alla nuova tecnologia Dirac Bass, gli altoparlanti dei futuri smartphone potranno riprodurre bassi più profondi nonostante le piccole dimensioni.

,

Anche se la qualità degli altoparlanti integrati negli smartphone è migliorata nel corso degli anni, lo spazio ridotto non permette di ottenere bassi profondi. La possibile soluzione è denominata Dirac Bass. La tecnologia consente di avere frequenze più basse, combinando la psicoacustica con gli algoritmi di elaborazione del suono.

Tutti i produttori di smartphone riducono lo spessore delle cornici per aumentare l’area di visualizzazione (screen-to-body ratio). Ciò riduce anche lo spazio riservato agli altoparlanti. La loro dimensione non è sufficiente per spostare la quantità di aria necessaria per riprodurre bassi profondi. Quando un piccolo altoparlante tenta di produrre toni bassi si genera una distorsione e, in alcuni casi, si verifica la rottura dell’altoparlante stesso. La tecnologia dell’azienda svedese consente di avere bassi naturali e puliti, ingannando il cervello umano.

Dirac Bass è basato sul classico approccio psicoacustico alla riproduzione dei bassi, in base al quale l’orecchio umano crede che ci sia un tono più basso in un suono. In realtà si tratta semplicemente di una combinazione di sovratoni generati artificialmente che sono alcune ottave più alte. Grazie ad un algoritmo proprietario che controlla i sovratoni, Dirac Bass estende la regione udibile fino a tre ottave. Si ottengono così bassi profondi, come quelli a 30 Hz, anche se la frequenza reale è maggiore.

I produttori di smartphone possono utilizzare ancora altoparlanti di piccole dimensioni che richiedono meno energia con ovvi benefici per l’autonomia. Dirca Bass funziona però in combinazione con altre due soluzioni di ottimizzazione audio, ovvero Dirac Panorama Sound e Dirac Power Sound. Quest’ultima è già disponibile in alcuni smartphone, tra cui OnePlus 6T, ma Dirac Bass verrà probabilmente supportata solo dai nuovi dispositivi. Il debutto ufficiale della tecnologia avverrà al CES 2019 di Las Vegas.

Fonte: The Verge • Immagine: OnePlus