QR code per la pagina originale

I Samsung C-Lab presentano otto progetti AI

La divisione dei C-Lab di Samsung ha in cantiere diversi progetti, tra cui Alight, una lampada da tavolo mossa dall'Intelligenza Artificiale.

,

Il Creative Lab di Samsung, o C-Lab, ha presentato un prodotto davvero particolare: Alight. Si tratta di una lampada da tavolo mossa da un motore AI, un esperimento più che un dispositivo rivolto alla massa, che apre comunque a utilizzi particolari dell’Intelligenza Artificiale “da salotto”. Oltre a questo, sono altri 7 i progetti svelati dalla divisione del gigante coreano, che potrebbero trasformarsi in oggetti di uso quotidiano nei prossimi mesi.

  • Alight: Alight è una lampada da tavolo potenziata dall’intelligenza artificiale. Secondo Samsung, è abbastanza smart da rilevare quando le palpebre si fanno stanche, per aumentare o diminuire definitivamente la luminosità.
  • Tisplay: Samsung descrive Tisplay come uno strumento pubblicitario che consente ai creatori di video di sovrapporre pubblicità su magliette, soprabiti e altri capi di abbigliamento.
  • aiMo: Un sistema per creare maggiori sensazioni tattili con l’audio. In che modo? Creando un livello di formicolio simile a quello statico sulla pelle partendo da onde sonore. In questo modo, app e giochi potranno dar vita a esperienze ludiche più vive e realistiche.
  • Medeo: un altro progetto rivolto ai creatori di video. Medeo utilizza l’intelligenza artificiale per rilevare automaticamente scene e contesto. Vanta anche una galleria multimediale contenente effetti speciali, musica e video preregistrati, per consentire di scattare e modificare video contemporaneamente.
  • SnailSound: un assistente acustico, che sfrutta l’intelligenza artificiale per ridurre il rumore di fondo e amplificare le frequenze in modo non lineare e in tempo reale. Un’app e un componente hardware, un auricolare, che creano un mix di ottimizzazione per la ricezione audio.
  • Perfume Blender: un’app per realizzare in proprio fragranze e profumi personalizzati, riprodotti poi da un dispositivo compatibile. L’AI legge anche le foto di profumi esistenti, per restituire le ricette che li compongono.
  • Prismit: Prismit è una piattaforma che individua le parole chiave dagli articoli di notizie e li impiega per generare una sequenza temporale di eventi. Addio fake news.
  • Girin Monitor Stand: un supporto per monitor potenziato dalla AI. Con quale fine? Correggere la postura, rilevando gli utenti e le loro posizioni e aggiustandosi in automatico, per evitare problemi sul lungo periodo.

I C-Lab hanno aperto nel 2012 e hanno “nascosto”, al loro interno, diversi progetti di Samsung ancora non realizzati, come occhiali smart, videocamere indossabili e varie app per il VR. Durante il CES 2019 di Las Vegas, la divisione potrebbe portare sul palco qualcuno dei prodotti di cui sopra, magari quelli che considera di più probabile fattura.

Fonte: Samsung Newsroom • Immagine: Samsung