QR code per la pagina originale

Volkswagen svela una stazione di ricarica mobile

Volkswagen ha presentato una stazione di ricarica mobile per auto elettriche che funziona in maniera simile ad un power bank per smartphone.

,

Volkswagen punta con decisione verso la mobilità elettrica ed ha presentato un nuovo progetto molto interessante. Trattasi di una stazione di ricarica mobile per auto elettriche che può essere configurata in maniera flessibile nei punti dove sarà collocata. Inoltre, grazie all’ampia batteria integrata, questo punto di ricarica risulta essere indipendente dalla rete elettrica. La stazione di ricarica mobile funziona secondo il principio di un power bank per smartphone. Più nello specifico, offre una capacità di ricarica fino a 360 kWh ed è in grado di ricaricare in contemporanea sino a 15 autovetture, comprese le future auto che deriveranno dal progetto Volkswagen ID. Questa stazione è in grado di offrire ricariche in corrente continua sino a 100 kW.

Se la capacità della batteria scende sotto il 20%, la stazione può essere collegata direttamente all’alimentazione elettrica per essere ricaricata in corrente alternata fino a 30 kW. In questo modo sarà possibile ricaricare la batteria integrata in maniera facile e rapida. Queste sue peculiarità permettono a questa stazione di ricarica mobile di poter essere collocata praticamente ovunque senza dover predisporre infrastrutture complesse e soprattutto costose. La presenza della batteria integrata permette di ridurre considerevolmente anche la tensione dell’alimentatore nei periodi di picco.

Volkswagen non ha lasciato nulla al caso ed ha predisposto questa stazione di ricarica mobile per poter essere alimentata anche attraverso fonti rinnovabili come pannelli solari o impianti eolici.

L’obiettivo di questo progetto è quello di facilitare la diffusione dei punti di ricarica per le auto elettriche attraverso una soluzione scalabile ed economica. Inoltre, questa stazione utilizza batterie ricondizionate estratte da auto elettriche. Batterie che dunque guadagnano una seconda vita.

L’inizio della produzione di questa stazione di ricarica è previsto per il 2020.