QR code per la pagina originale

Microsoft sussurra a Cortana

Microsoft ha brevettato un sistema che permette di sussurrare comandi agli assistenti vocali come Cortana per risolvere problemi di privacy in pubblico.

,

Microsoft ha brevettato un sistema che dovrebbe permettere di interagire più facilmente con Cortana e con tutti gli assistenti vocali in genere. Uno dei maggiori punti deboli degli assistenti vocali digitali è che utilizzarli in pubblico è spesso imbarazzante e la maggior parte delle persone non lo fa. Sebbene molto aziende mettano in evidenza la praticità con cui è possibile interagire con gli assistenti vocali in pubblico per ottenere rapidamente informazioni ed altri servizi, all’atto pratico le persone sfruttano poco questa possibilità. Oltre all’imbarazzo, molte persone temono anche di divulgare dati personali e sensibili. L’uso in pubblico degli assistenti vocali è, quindi, estremamente limitato.

Microsoft pensa di aver risolto brillantemente questo problema ed ha brevettato un modo di gestire i comandi vocali in maniera silenziosa. L’idea è che il dispositivo in ascolto riesca a percepire anche i sussurri. Il segreto risiederebbe in un sensore in grado di analizzare il flusso dell’aria emesso dalle persone. Ovviamente, la bocca dovrà essere particolarmente vicina al sensore del dispositivo che include l’assistente vocale. Il sensore potrebbe essere, per esempio, un microfono particolarmente sensibile in grado di percepire anche il suono più flebile. Le immagini correlate al brevetto mostrano diverse possibilità d’utilizzo su dispositivi come smartphone, smartwatch, diversi indossabili e anche su mini dispositivi in grado poi di dialogare a loro volta con gli smartphone.

Brevetto Microsoft

Patentscope (immagine: Patentscope).

Trattandosi di un brevetto non è detto che questa idea possa essere implementata nella realtà. Tuttavia l’idea di Microsoft è molto interessante in quanto permetterebbe di rendere più facile l’utilizzo di Cortana e degli assistenti vocali in genere in pubblico senza problemi.

Fonte: Neowin • Immagine: tommaso79 via iStock