QR code per la pagina originale

HoloLens 2 più leggero ed economico?

Un brevetto evidenzia che Microsoft starebbe lavorando per rendere il suo futuro visore HoloLens 2 non solo più leggero ma anche più economico.

,

Il prossimo HoloLens 2 che Microsoft svelerà nel corso del 2019 potrebbe essere non solo un passo in avanti molto netto dal punto di vista tecnico ma anche più leggero e soprattutto più economico. Per raggiungere gli obiettivi di riduzione delle dimensioni e dei costi, la casa di Redmond avrebbe trovato un’idea che è perfettamente descritta all’interno di un suo nuovo brevetto appena scoperto.

Il brevetto, intitolato “Compact Optical System with Mems Scanners for Image Generation and Object Tracking”, mostra come Microsoft potrebbe sfruttare un generatore di luce in grado di essere utilizzato sia per creare gli ologrammi che per il rilevamento della profondità e il riconoscimento dei gesti. Utilizzando un solo elemento hardware per gestire due funzionalità del visore per la Mixed Reality, Microsoft potrebbe effettivamente sia ridurre le dimensioni complessive del dispositivo che abbassarne i costi finali.

Come spiega il brevetto, il sistema ottico elimina la necessità di dover utilizzare una soluzione dedicata alla generazione delle immagini e una per mappare l’ambiente. Si tratterebbe di un importante passo in avanti verso la realizzazione di prodotti compatti e leggeri.

Un HoloLens più compatto, leggero ed economico sarebbe sicuramente apprezzato visto il costo molto alto dell’attuale modello e potrebbe attrarre maggiori utilizzatori. Oggi, infatti, l’attuale HoloLens è adottato solamente dalle grandi aziende soprattutto a causa del suo alto prezzo.

Ovviamente trattasi di un brevetto e non è detto che quanto descritto possa trovare uno sbocco pratico all’interno del nuovo visore per la Mixed Reality.

HoloLens 2, comunque, sarà sicuramente un’importante evoluzione dell’attuale modello. Tutte le più recenti indiscrezioni affermano che il nuovo visore sarà dotato di un’unità olografica più performante con un migliore supporto per l’intelligenza artificiale. Inoltre, dovrebbe caratterizzarsi per l’utilizzo di un processore ARM di ultima generazione.

L’annuncio dovrebbe avvenire entro il primo trimestre del 2019, tuttavia Microsoft potrebbe decidere di posticiparne la presentazione se il visore non fosse ancora pronto.