QR code per la pagina originale

Sony a6400, mirrorless APS-C e display orientabile

Sony annuncia la nuova fotocamera mirrorless APS-C a6400 con autofocus basato sul machine learning e finalmente un display ribaltabile.

,

Sony a6400 è la nuova fotocamera mirrorless annunciata dalla casa giapponese, che integra tutte le tecnologie delle full-frame in un corpo compatto APS-C. Si aggiunge alla famiglia di fotocamere mirrorless, portando sul segmento medio un autofocus di moderna concezione. Sony parla di massima velocità di acquisizione AF al mondo, 0.02 secondi, ma ci sono novità in merito legate al machine learning, Real-time Eye AF e Real-time Tracking.

Il primo in particolare analizza il quadro in tempo reale e mantiene la messa a fuoco sull’occhio del soggetto. In questo modo chi scatta può dedicarsi alla composizione dell’immagine. Real-time Tracking invece si basa sull’intelligenza artificiale, elaborando la distanza dei soggetti e i colori per “agganciare” il soggetto anche in condizioni difficili.

La Sony α6400 mette a disposizione anche tantissime novità nel design stesso della macchina, oltre alle novità software. Innanzitutto una funzione di scatto ad alta velocità fino a 11 fps con tracking AF/AE, processore d’immagine BIONZ X di ultima generazione che acquisisce il fuoco in 0,02 secondi, in grado di offrire una qualità d’immagine eccellente. Il sistema di messa a fuoco si basa su 425 punti AF a rilevamento di fase e 425 punti AF a rilevamento di contrasto. Presente anche la funzione di registrazione video 4K: uno strumento irrinunciabile per tutti coloro che realizzano contenuti digitali, dai professionisti ai vlogger.

Sony a6400

Il sensore della Sony α6400 è un APS-C da 24.2 megapixel, ISO che arriva a 32.000 sia per foto che video, espandibili fino a 102.400 iso per le fotografie. Lavora in combinazione con un processore avanzato BIONZ X per offrire prestazioni nettamente superiori in termini di qualità dell’immagine e riproduzione dei colori in tutte le condizioni di scatto.

Il range ISO standard arriva fino a ISO 32000 sia per gli scatti che per i filmati ed è espandibile fino a ISO 102400 per le foto, con una riduzione eccellente del rumore alle sensibilità medie e alte. La fotocamera inoltre eredita molti degli algoritmi di elaborazione delle immagini dalle più recenti fotocamere full-frame di Sony che garantiscono una notevole soppressione del rumore, conservando, al tempo stesso, la risoluzione e migliorando la resa delle texture.

Una fotocamera del genere è perfetta anche per i video: grazie alla funzione di registrazione interna in 4K (QFHD: 3840 x 2160 pixel) con lettura completa dei pixel, senza pixel binning, si può catturare fino a 2,4 volte la quantità di dati necessari per i filmati in 4K, i quali vengono poi sovracampionati per produrre video in 4K di alta qualità, con spettacolari risultati in termini di dettaglio e di profondità.

Sony a6400

Sony parla di una messa a fuoco rapida e stabile durante la realizzazione dei filmati, grazie al miglioramento della tecnologia di Autofocus ibrido veloce, che mantiene il soggetto sempre a fuoco indipendentemente dalla scena, anche in caso di attraversamento di un oggetto. Questa funzionalità avanzata di messa a fuoco, unita al Touch Focus, rende la fotocamera la soluzione ideale per vlogger e creatori di video che condividono i propri filmati online.

Presente poi la funzione di registrazione a intervalli per i filmati in time-lapse, impostabili a scelta tra 1 e 60 secondi, con un numero totale di scatti da 1 a 9999. Durante gli scatti con intervalli, la sensibilità del tracking AE si può regolare su “Alta”, “Media” o “Bassa” per limitare le variazioni di esposizione nell’intervallo di scatto.

Infine per la prima volta in una fotocamera mirrorless APS-C di Sony, a6400 comprende un profilo di immagine HLG (Hybrid Log-Gamma) che supporta il flusso di lavoro Instant HDR e consente di riprodurre immagini realistiche in formato 4K HDR sui TV HDR compatibili (HLG). Le opzioni professionali includono la registrazione di filmati nei formati S-Log2 e S-Log3 ma anche funzioni come Zebra, Gamma Display Assist e registrazione Proxy. Si può registrare anche in Full HD a 120 fps fino a 100 Mbps per creare file video slow motion 4x o 5x.

Sony a6400

Lo schermo è un LCD da 3 pollici orientabile a 180° con risoluzione di 921.000 punti, che permette di realizzare in modo semplice ed efficace inquadrature di selfie per foto e video. Lo schermo LCD offre inoltre funzionalità touch, con le seguenti opzioni: Touch Pad, Touch Focus, Touch Shutter e il nuovo Touch Tracking che attiva rapidamente il tracking in tempo reale attraverso lo schermo touch. Il mirino è un XGA OLED.

La α6400 sarà disponibile in Europa da febbraio 2019. Per ora i prezzi per l’Italia non ci sono, ma Sony Europa parla di 1,050 euro per il solo corpo. Saranno disponibili anche kit con l’obiettivo 16-50 SELP1650 a circa 1150 euro ed un secondo kit con il 18-135 SEL18135 a 1450 euro.