QR code per la pagina originale

Spotify, in arrivo il blocco degli artisti su iOS

Spotify sta testando un blocco degli artisti indesiderati, che in sostanza va ad impedire la riproduzione delle loro canzoni.

,

Spotify sta testando una funzione decisamente singolare: un silenziatore delle canzoni degli artisti presenti sulla popolare piattaforma di musica in streaming. Insomma, un vero e proprio blocco per la musica indesiderata.

La società svedese sta attualmente testando questa nuova feature “don’t play this artist” (questa la dicitura inglese del comando) sull’ultima versione dell’applicazione per iOS.

Come riporta The Verge – che è tra i pochi ad avere avuto la possibilità di testare la funzione in anteprima – il “silenziatore” consente di bloccare la riproduzione dell’intera discografica di un artista, in modo che tutti i suoi brani non vengano mai riprodotti, ad esempio, da una libreria o da una playlist automatica come la Discover Weekly, i Daily Mix o i Release Radar, ma anche da una classifica e persino dalle stazioni radio su Spotify.

La nuova feature di blocco funziona sui brani di un singolo artista, ma al momento non si applica alle tracce in cui l’artista ha collaborato, come nei featuring. Per “silenziare” il cantane o il gruppo di cui non si vuole per un qualunque motivo ascoltare alcunché su Spotify viene incontro all’utente un nuovo tasto di blocco disponibile nel menu overflow, a tre puntini, nella pagina dello stesso artista.

Una volta bloccato l’artista, tutte le sue canzoni non verranno quindi più riprodotte, nemmeno durante la riproduzione manuale. Per poter riascoltare i brani del cantante o band bloccato sarà necessario sbloccarlo con lo stesso tasto di blocco utilizzato in precedenza.

Questa soluzione, che era stata messa in stand by  tempo fa dalla società svedese, ora sembra aver trovato una sua ragion d’essere. Ricordiamo che, al momento, la nuova funzione della popolare piattaforma di musica in streaming è disponibile solo per un ristretto numero di utenti selezionati, e quindi non è certo che verrà resa disponibile a tutti in futuro.