QR code per la pagina originale

Bancomat Pay in Italia, si paga anche online

Bancomat Pay debutta ufficialmente in Italia permettendo i pagamenti digitali, anche da smartphone, attraverso la vecchia carta di debito.

,

Bancomat Pay debutta finalmente in Italia consentendo alla vecchia carta di debito di evolvere e di diventare un prodotto più moderno. Il nuovo servizio di pagamenti digitali era stato presentato lo scorso agosto e successivamente era stato annunciato che il debutto era stato fissato per gennaio 2019. La novità riguarda ben 37 milioni di Bancomat oggi in circolazione. Trattasi di un numero ampissimo che potrebbe consentire a questo servizio di prendere rapidamente piede. Ci vorrà, comunque, ancora un po’ di tempo prima che la novità venga metabolizzata dalle banche e dagli esercenti visto che non tutti si sono adeguati per tempo.

Il dato oggettivo, comunque, è che il Bancomat punta a diventare una piattaforma al passo con i tempi consentendo di effettuare acquisti online anche attraverso il proprio smartphone, cosa oggi non possibile. Bancomat Pay è frutto dell’intesa tra Bancomat SPA e Jiffy, un wallet che permette il trasferimento rapido e sicuro di denaro e che è già utilizzato da molte banche. In prima battuta saranno proprio le carte Bancomat delle banche che utilizzano i servizi di Jiffy a poter sfruttare la nuova piattaforma di pagamento Bancomat Pay. Progressivamente, nel corso dei prossimi mesi, tutte le carte di debito italiane potranno approfittare delle nuove opportunità della piattaforma di pagamenti non appena tutti gli istituti bancari italiani abbracceranno Bancomat Pay.

Sfruttare questo nuovo servizio per effettuare i propri pagamenti sarà molto semplice. La piattaforma di pagamenti digitali potrà essere utilizzata da tutti i possessori di una carta PagoBancomat di una delle Banche aderenti al servizio, attraverso l’app della propria Banca oppure, ove non previsto dalla propria Banca, con l’app Bancomat Pay per iOS ed Android che dovrebbe debuttare molto presto. In pochi secondi e con il proprio smartphone, sarà possibile effettuare trasferimenti di denaro e pagamenti senza necessità di avere con sé la carta fisica o digitarne il relativo PIN.

Alla fine di tutto il processo di integrazione che potrebbe durare per tutto il 2019, Jiffy sarà rimpiazzato totalmente da Bancomat Pay.

Fonte: La Repubblica • Immagine: ArisSu via iStock