Fastweb e Samsung per il 5G Fixed Wireless Access

Fastweb e Samsung hanno stretto un accordo per verificare se il 5G Fixed Wireless Access possa essere un’alternativa alla connettività classica.

Parliamo di

Fastweb ha stretto un importante accordo con Samsung per portare avanti la sperimentazione del 5G Fixed Wireless Access (FWA) su frequenze commerciali in Italia. L’obiettivo delle due società è quello di dimostrare come il 5G FWA sia in grado di rappresentare una valida alternativa alle reti in FTTH (fiber-to-the-home) per realizzare connessioni in grado di garantire un’esperienza di navigazione simile a quella della fibra ottica.

La sperimentazione è già stata avviata all’inizio del mese di febbraio connettendo numerose abitazioni ed uffici a Milano, la seconda città italiana per grandezza, e andrà avanti per cinque mesi, sulla base dell’accordo firmato dalle due aziende. I primi risultati della sperimentazione sono stati positivi. Nel corso della prima settimana di sperimentazione, che si avvale dello spettro a 26GHz recentemente acquisito da Fastweb nell’ambito dell’asta per le frequenze 5G dello scorso Ottobre, sono state raggiunte velocità di navigazione pari a 1 Gbps. Le fasi successive del trail serviranno a verificare l’efficacia delle reti FWA 5G rispetto alle reti FTTH in termini di costi e velocità di realizzazione, così come a verificare potenziali complessità operative nella fornitura del servizio al cliente finale.

Samsung sta fornendo a Fastweb una soluzione 5G FWA end-to-end che include rete core, antenne 5G in grado di trasmettere su onde millimetriche per realizzare una copertura ad alta densità e garantire una connettività a banda ultralarga ai routers domestici 5G (Indoor Customer Premise Equipment), che verranno installati nelle case e uffici oggetto della sperimentazione.

Le antenne 5G Samsung sono compatte, facili e rapide da installare, mentre i dispositivi casalinghi sono auto-installanti. Queste caratteristiche rendono la tecnologia 5G Fixed Wireless Access decisamente più vantaggiosa rispetto alla realizzazione di reti FTTH o FTTB (fiber-to-the-home/Fiber-to-the-building) in termini di tempistiche per la fornitura del servizio e di costi, sia per l’operatore che per il cliente finale. Allo stesso tempo il servizio è caratterizzato da robustezza, essendo in grado di garantire connessioni a velocità gigabit/s, oltre alla capacità di supportare nuovi servizi in futuro.

Ti potrebbe interessare