QR code per la pagina originale

Jackson Oswalt, a 12 anni un reattore nucleare

Un bambino, di nome Jackson Oswalt, ha realizzato a soli 12 anni un reattore nucleare funzionante all'interno della propria abitazione di Memphis.

,

Si chiama Jackson Oswalt ed è un vero genio: un paio d’anni fa, sebbene avesse appena 12 anni e frequentasse soltanto le scuole elementari, ha costruito un reattore nucleare nella stanza degli ospiti della sua casa. Ora Jackson di anni ne ha 14 ed è la persona più giovane al Mondo ad aver assemblato un reattore a fusione nucleare funzionante.

Per riuscire nell’impresa si è servito di pezzi di aspirapolveri, pompe e altri oggetti acquistati su eBay dai suoi genitori, per un totale di 10mila dollari. Le informazioni su come costruire la macchina le ha trovate online e il 19 gennaio dello scorso anno, poche ore prima del suo tredicesimo compleanno, la fusione nucleare ha avuto successo. Nel corso di un’intervista, il ragazzino ha dichiarato:

All’inizio del processo ho dovuto imparare i procedimenti che le altre persone hanno seguito per realizzare il loro reattore a fusione. Dopo ciò, ho assemblato un elenco di parti di cui avevo bisogno. Le ho prese principalmente da eBay, ma spesso quelle che riuscivo a recuperare non erano esattamente ciò di cui avessi bisogno. Così ho dovuto modificarle per poter portare a termine il mio progetto.

Per studiare il suo progetto, Jackson ha utilizzato il forum online per fisici amatori Open Source Fusor Research Consortium: in questo modo ha avuto la possibilità di confrontarsi con altre persone e di chiedere consigli su come realizzare il proprio reattore nucleare. I genitori del bambino prodigio hanno finanziato volentieri il lavoro del figlio, che a loro dire portava avanti giornalmente, ma ammettono di capire ben poco di ciò che stesse facendo. Il padre di Jackson, Chris, ha detto di aver permesso a suo figlio di lavorare al progetto, ma si è assicurato della sua incolumità facendo in modo che esperti parlassero con Jackson per istruirlo sui rischi che si corrono con le radiazioni e con migliaia di volt.