QR code per la pagina originale

Bully 2, dipendente Rockstar conferma lo sviluppo?

Secondo un presunto dipendente di Rockstar, Bully 2 sarebbe in fase di sviluppo presso lo studio.

,

Negli ultimi anni, voci e speculazioni riguardanti l’esistenza di Bully 2 sono andate e venute. Fin dalla distribuzione del gioco originale del 2006 (noto anche come Canis Canem Edit), i fan del titolo action-adventure di Rockstar si sono chiesti se un sequel possa vedere mai la luce un giorno.

In passato sono circolate le voci secondo cui lo sviluppo di Bully 2 avrebbe preso il via non appena Red Dead Redemption 2 sarebbe stato messo sul mercato. Tuttavia sono passati quattro mesi da quando il western di Rockstar è stato distribuito con un plauso generale di giocatori e stampa internazionale, ma non ci sono ancora conferme ufficiali sul fatto che un seguito di Canis Canem Edit possa essere il prossimo progetto di Rockstar.

Nonostante la prospettiva di un sequel di Bully diventi sempre più improbabile col passare del tempo, un video pubblicato dallo YouTuber SWEGTA potrebbe dare un filo di speranza ai fan che lo sognano. Nella clip, SWEGTA ha rivelato che in un precedente video su Bully 2 da lui realizzato, un utente con il nome di Alex Martens avrebbe commentato dicendo che “il gioco è in fase di sviluppo”. Il bello è che non si tratta di un utente qualunque: Alex Martens lavora infatti per Rockstar Games come Technical Designer.

Il nuovo video di SWEGTA (che trovate qui sopra) ha rivelato che lo stesso account YouTube ha pubblicato commenti simili ad altri video relativi all’eventuale secondo capitolo. L’account potrebbe facilmente essere un fake, ma secondo un utente di Reddit che ha fatto un po’ di ricerca si tratterebbe proprio di un dipendente di Rockstar. L’account YouTube in questione è stato creato nel 2013, ha 189 iscritti, una foto profilo e segue il canale della Game Developers Conference. La maggior parte degli account falsi non pubblica un’immagine di profilo, non ha un numero minimo di iscritti e non avrebbe alcun motivo per seguire il canale della GDC.