Moto elettriche: Zero Motorcycles lancia Zero SR/F

Zero Motorcycles ha annunciato il debutto della sua nuova moto elettrica Zero SR/F; si parte da 20.990 euro per la versione standard.

Zero Motorcycles ha ufficializzato la sua nuova moto elettrica Zero SR/F, una naked ad alte prestazioni che si caratterizza anche per il suo alto livello di connettività. L’azienda californiana è ben nota al pubblico per le sue moto elettriche tanto che più di qualcuno l’ha ribattezzata la Tesla delle due ruote. La nuova Zero SR/F è il modello più sofisticato che l’azienda americana ha mai realizzato nei 13 anni della sua esistenza.

Una moto tutta nuova sia nell’estetica che dal punto di vista tecnico. Il motore elettrico dispone di una potenza di picco di 82kW pari a 110CV con ben 190Nm di coppia. Il pacco batteria dispone di una capacità di 14,4 kWh di cui 12,6 kWh utilizzabili. Secondo Zero Motorcycles, la nuova Zero SR/F dovrebbe garantire un’autonomia nel ciclo urbano di 250 Km e di 132 Km in autostrada ad una velocità costante di 113 Km/h. Il modello standard dispone di un caricatore AC da 3 kW. Disponibile anche una versione Premium con caricatore da 6 kW che accorcia i tempi di ricarica. Il modello Premium potrà disporre, come optional, di un caricatore da 12 kW che permetterà di caricare la batteria in circa un’ora.

La velocità massima di punta della Zero SR/F è di 200 Km/h, quella mantenibile con costanza è di 177 Km/h. La nuova moto elettrica di Zero Motorcycles offre anche tanta tecnologia in termini di connettività. Dispone, infatti, di un rinnovato display digitale a colori da 12 pollici e di una nuova app da cui è possibile gestire a distanza la moto.

Tanta qualità ha, però, un costo certamente non basso. In Italia si parte da ben 20.990 euro per la versione standard senza optional. Unico vero difetto la mancanza del supporto alla ricarica rapida in corrente continua che la renderebbe perfetta anche per i lunghi viaggi.

Ti potrebbe interessare
Nelle cyberwar del futuro Microsoft è considerata un anello debole
Microsoft

Nelle cyberwar del futuro Microsoft è considerata un anello debole

Prendete nota delle seguenti parole, pronunciate dal’ex consigliere della Casa Bianca, Richad A. Clarke, nel suo nuovo libro, intitolato “Cyber War: The Next Threat to National Security and What to Do About IT”.Microsoft ha grandi risorse, letteralmente miliardi di dollari. È un impero incredibile il cui successo è costruito sul presupposto di una posizione dominante

Avvistati i primi film sull’iTunes Store tedesco
Apple

Avvistati i primi film sull’iTunes Store tedesco

Come riportato da ArsTechnica, sono stati avvistati i primi film sull’iTunes Store tedesco.Al momento pare trattarsi di una sezione ancora in fase di preparazione, in quanto i file non risultano accessibili per il download.L’elenco delle pellicole inizialmente disponibili dovrebbe contare circa 50 titoli, la maggior parte dei quali acquistabili ad un prezzo compreso tra 7,99

Microsoft detta le regole del Marketplace
Software e App

Microsoft detta le regole del Marketplace

Microsoft ha stilato le regole per il proprio marketplace. Gli sviluppatori spenderanno 99 dollari per la registrazione, 99 dollari per ogni applicazione proposta e tratterranno il 70% dei proventi derivanti. La sfida all’App Store è lanciata

LG BD300, Blu Ray e Video Download in un unico dispositivo
blu ray lg

LG BD300, Blu Ray e Video Download in un unico dispositivo

Pare riscuota un discreto successo il Video Store per PlayStation 3 al suo debutto negli USA, grazie anche alla possibilità concessa dall’accordo con Netfilx, di noleggiare o acquistare film via web. Ed è sulla scia di tale novità che verrà lanciato, per ora negli USA, un nuovo lettore Blu ray in grado di effettuare anche

L’industria musicale britannica vuole bloccare il P2P
Prezzi e tariffe

L’industria musicale britannica vuole bloccare il P2P

La BPI, ovvero l’agenzia britannica che rappresenta l’industria musicale made in UK e si occupa di tutelare il diritto d’autore, ha imposto agli ISP inglesi di sospendere la connessione Internet a tutti gli utenti che, mediante protocolli P2P, scaricano e condividono file in Rete.D’altro canto, Charles Dunstone, responsabile di Carphone, nota azienda che vende servizi