Nissan testa la tecnologia Invisible-to-Visible

Nissan ha iniziato a testare su strada l’innovativa tecnologia Invisible-to-Visible sfruttando la rete 5G del suo partner DOCOMO.

Nissan ha iniziato a sperimentare su strada la sua innovativa tecnologia Invisible-to-Visible presentata durante lo scorso CES di Las Vegas. Il test si è svolto presso il circuito “Grandrive” di Nissan, a Yokosuka, in Giappone, in collaborazione con l’operatore DOCOMO che ha fornito l’accesso alla sua rete 5G, fondamentale per poter utilizzare questa tecnologia. Invisible-to-Visible, o I2V, si ricorda, è una tecnologia che coniuga il mondo reale con quello virtuale e che si inserisce nell’ambito della Nissan Intelligent Mobility, la roadmap strategica che ridefinisce il modo in cui i veicolo sono alimentati, guidati e connessi alla società.

Più nello specifico, questa tecnologia innovativa combina le informazioni trasmesse dai sensori esterni ed interni al veicolo con i dati provenienti dal cloud, aiutando i guidatori a “vedere l’invisibile”, ad esempio cosa c’è in fondo a una lunga strada, dietro un edificio o dopo una curva. In aggiunta, la tecnologia Invisible-to-Visible mette guidatori e passeggeri in contatto con Metaverse, un mondo virtuale dove le persone possono interagire tramite avatar. Familiari, amici o altre persone che si trovano in luoghi lontani possono essere visualizzati a bordo dell’auto sotto forma di avatar tridimensionali a realtà aumentata per tenere compagnia o fornire assistenza.

L’utilizzo della rete 5G è stata fondamentale per questi test su strada. La bassa latenza e l’alta capacità di banda delle reti di quinta generazione hanno permesso di trasmettere i dati dell’avatar in modalità wireless all’interno del veicolo di prova e le telecamere del veicolo, in tempo reale. Il veicolo utilizzato per i test si basa sul modello NV350 Caravan di Nissan.

Uno degli obiettivi della sperimentazione è quello di valutare come le persone a bordo dell’auto e quelle rappresentate tramite avatar percepiscono la presenza le une delle altre tramite le interfacce utente. Inoltre sarà esaminata anche la praticità d’uso delle funzionalità di comunicazione interattiva della tecnologia I2V. I test continueranno anche in futuro.

Ti potrebbe interessare
Tutto il Google I/O 2011 in un’applicazione Android
Android

Tutto il Google I/O 2011 in un’applicazione Android

È stata da poco rilasciata sulle pagine dell’Android Market l’applicazione che permette di seguire costantemente il Google I/O 2011, la conferenza che il gruppo di Mountain View tiene a cadenza annuale per presentare tutte le ultime novità e i progetti per il futuro, tra le quali quelle relative al sistema operativo Android.

Ridimensionare immagini con Bulk Image Resizer
Web e Social

Ridimensionare immagini con Bulk Image Resizer

La diffusione delle fotocamere digitali e di quelle integrate in smartphone e cellulari contribuisce ad aumentare notevolmente il numero di foto da gestire, grazie all’immediatezza d’uso di tali apparecchi.Oltre a servirsi di software di elaborazione grafica, utili per modificare e migliorare la qualità delle immagini, sono disponibili applicativi più specifici, ad esempio per eseguire operazioni

Bacato il protocollo di autenticazione Twitter
Twitter

Bacato il protocollo di autenticazione Twitter

Il protocollo di autenticazione utilizzato da Twitter è stato disabilitato temporaneamente a causa di un problema di sicurezza riscontrato ed in grado di mettere in pericolo i dati degli utenti. Il team OAuth conferma il problema e promette rapida patch

Google Reader traduce da solo
Web e Social

Google Reader traduce da solo

Parlare una lingua straniera, si sa, può aprire molte porte che ci sarebbero inaccessibili se conoscessimo soltanto il nostro idioma madre, in special modo l’inglese è un requisito quasi fondamentale per districarsi nel mondo di Internet.A volte vorremmo tenerci informati attraverso fonti straniere e abusiamo di servizi di traduzione, come Google Translate. La pigrizia non

Tiscali, titolo a rischio e ancora rumor…
vodafone

Tiscali, titolo a rischio e ancora rumor…

L’andamento del titolo Tiscali con i suoi altalenanti rialzi degli ultimi giorni, secondo gli analisti, è ritenuto a rischio e adatto perciò ad operazioni di trading ma solo con rigorosa applicazione di stop loss. Il titolo, come si sa, è sotto la lente per l’interessamento all’acquisto da parte di diverse compagnie. Inizialmente sembrava solo Vodafone