Meike 35mm f/1.4: un piccolo fisso a fuoco manuale per mirrorless APSC

Un altro obiettivo annunciato da Meike è un fisso che va a far parte della grande famiglia delle ottiche compatte progettate per sfruttare al massimo la praticità delle piccole mirrorless. La mancanza di motore AF ed il completo controllo manuale sono facilmente gestibili in fase di scatto grazie alle ghiere fluide, oltretutto permettono di ridurre molto

Parliamo di

Un altro obiettivo annunciato da Meike è un fisso che va a far parte della grande famiglia delle ottiche compatte progettate per sfruttare al massimo la praticità delle piccole mirrorless. La mancanza di motore AF ed il completo controllo manuale sono facilmente gestibili in fase di scatto grazie alle ghiere fluide, oltretutto permettono di ridurre molto le dimensioni del barilotto. In questo caso infatti ci troviamo di fronte ad un’ottica che pesa 220 grammi ed è poco più lunga di 4cm, con un diametro filtro di soli 49mm.

L’obiettivo, grazie all’apertura di f/1.4, si presta a numerosi campi di applicazione, tra cui quello della street, dove le piccole dimensioni possono essere un grosso vantaggio per passare inosservati. Dal punto di vista ottico troviamo un design di 8 elementi in 5 gruppi, la distanza minima di messa a fuoco è invece di 40cm. In sintesi si tratta di un piccolo 35mm dallo sfocato delicato ed immersivo, venduto ad un prezzo molto basso: si parla di 119 dollari oltreoceano, con attacco per Canon M, Sony E-Mount, Micro Quattro Terzi e Fujifilm X.

Ti potrebbe interessare
Numerologia
Web e Social

Numerologia

Prima il problema dell’anoressia, reso teoricamente “evidente” grazie a “ben” 300.000 siti web che inneggiano al dimagrimento (cifra sospettosamente simile al quantitativo di risultati su Google alla query “anoressia”, il che smonta la bontà degli intenti nella fragilità della statistica). Poi le dichiarazioni di Alemanno per rispondere alle accuse denigratorie provenienti dal Times circa il

NGI punta su EOLO
Prezzi e tariffe

NGI punta su EOLO

Eolo è un progetto che attraverso la propagazione di radiofrequenze da la possibilità di far arrivare la banda larga anche dove la linea adsl non arriva. Questo perchè non necessita di cavi per la trasmissione dei dati, ma basta un’apposita antenna installata nella propria abitazione. Il provider NGI, noto soprattutto tra i videogiocatori grazie alle