QR code per la pagina originale

TIM, attenzione a disattivare Giga di Scorta

TIM ha deciso di introdurre un costo di 3,99 euro per chi disattiverà il servizio Giga di Scorta attraverso il canale del Servizio Clienti 119.

,

TIM ha deciso di introdurre una novità sicuramente poco piacevole per quanto riguarda la disattivazione del servizio “Giga di Scorta” che come fa ben intuire il nome permette di disporre sino ad 1 GB extra nel caso di esaurimento del traffico dati incluso nella propria offerta tariffaria. A partire da oggi, la disattivazione di questo servizio non sarà più gratuita se effettuata attraverso il canale del Servizio Clienti 119.

La disattivazione tramite operatore telefonico prevederà un costo di ben 3,99 euro una tantum. La disattivazione rimarrà gratuita se sarà effettuata in autonomia dal cliente dall’area riservata My TIM Mobile del sito ufficiale TIM o attraverso il numero 40916. Non è la prima volta che TIM introduce una rimodulazione simile. Di recente, infatti, l’operatore aveva scelto di introdurre un costo analogo per i cambi tariffari effettuati sempre attraverso il Servizio Clienti 119 e per la disattivazione del servizio di reperibilità LoSai e ChiamaOra di TIM. Trattasi molto chiaramente di un modo per spingere i clienti ad utilizzare gli altri canali messi a loro disposizione per svolgere alcune semplici operazioni.

Per evitare di incorrere in questi costi è quindi necessario agire in prima persona attraverso i canali Web messi a disposizione da TIM. Per quanto riguarda “Giga di Scorta”, questo servizio permette di acquistare a 1,90 euro un pacchetto da 200 MB di traffico sino ad un massimo di 1 GB in caso, come detto, di esaurimento del traffico Internet della propria offerta tariffaria.

In caso di esaurimento del GB extra, la navigazione sarà bloccata sino al successivo rinnovo dell’opzione tariffaria attiva sulla propria SIM.

Maggiori informazioni sulle opzioni, sui costi e sulle modalità di disattivazione, sono disponibili all’interno del sito ufficiale dell’operatore.