QR code per la pagina originale

TIM, accordo con Verona per i servizi 5G

Il Comune di Verona ha stretto accordi con TIM e AGSM per avviare nell’area urbana la sperimentazione di servizi e applicazioni innovative basati sul 5G.

,

Verona, grazie a TIM, sarà tra le prime città d’Italia ad avviare la sperimentazione dei servizi di nuova generazione “Smart and Interactive City”, basati sull’innovativa tecnologia NB-IoT (Narrowband-Internet of Things) e sul 5G, in grado di migliorare la qualità della vita dei cittadini attraverso soluzioni riguardanti la sicurezza, i trasporti, il turismo e la valorizzazione del territorio.

Sono questi i principali ambiti di applicazione dell’accordo siglato dal Comune di Verona, TIM e AGSM (Azienda Generale Servizi Municipali di Verona), che ha l’obiettivo di dare impulso alla trasformazione digitale del territorio. Il piano di sperimentazione prevede di individuare, studiare e concretizzare specifiche iniziative verso servizi di Smart city nel territorio del Comune di Verona, sviluppati da TIM in collaborazione con Olivetti (il polo digitale del Gruppo), attraverso l’uso della tecnologia NB-IoT e del 5G, in particolare per la realizzazione di servizi innovativi quali: Bus as a Sensor, Smart Parking e Filobus Impact.

Ulteriori servizi innovativi saranno successivamente discussi e sviluppati sul tema della sicurezza pubblica, controllo dei flussi turistici , telecontrollo di impianti industriali, telesorveglianza, servizi di gestione dei mezzi pubblici, servizi video di realtà virtuale o aumentata a supporto del turismo, cultura e formazione.

Il piano di sperimentazione avrà durata di due anni, al termine del quale saranno valutate le possibilità di messa a regime della sperimentazione e l’’estensione della collaborazione ad altre aree di comune interesse.

Obiettivo dell’accordo è quello di diffondere l’utilizzo delle soluzioni tecnologiche presenti sul mercato e favorire in questo modo la crescita di Verona, città fortemente proiettata verso un modello di società e di economia digitale. TIM, in questo modo, intende ribadire la propria vocazione a porsi al centro dell’ecosistema per la trasformazione digitale del Paese, riconoscendo alla crescita digitale il ruolo di elemento cardine per lo sviluppo della città e del territorio sotto il profilo economico, sociale e culturale.