QR code per la pagina originale

Google Plus addio: ecco come salvare i dati

Google Plus chiude i battenti oggi 2 aprile, ma c'è ancora tempo per salvare i dati postati sul social network o eliminare definitivamente il profilo.

,

Pochi iscritti e una falla che compromise la privacy di 52,5 milioni di utenti sono state tra le cause principali che hanno spinto Google a chiudere il suo poco fortunato social network Google Plus. Il giorno è arrivato proprio oggi, 2 aprile.

Mentre il sito è stato definitivamente cancellato oggi, già dallo scorso 4 febbraio gli utenti non potevano più creare nuovi profili Google +, nuove pagine, community ed eventi. Sempre dal 4 febbraio tutte le funzioni legate ai commenti tramite Google+ sono state rimosse da Blogger mentre il 7 marzo è accaduto su tutti gli altri siti web. Anche i pulsanti di accesso a Google Plus hanno smesso da funzionare già da qualche tempo, e in alcuni casi sono stati sostituiti dai pulsanti di accesso a Google.

Dall’annuncio a fine 2018 alla definitiva chiusura di oggi sono passati diversi mesi, il tempo necessario per consentire agli utenti di salvare fotografie, video, post o altri contenuti. Ma se avete un account Google+ e ancora non avete salvato i vostri dati siete ancora in tempo, basta cliccare su questo link e seguire le istruzioni.

La pagina, creata ad hoc da Google, permette all’utente di esportare una copia dei contenuti nell’account Google per effettuare un backup, oppure sfruttarli su servizi di terze parti. I documenti che possono essere salvati sono i “+1” ( i mi piace di Google Plus) le cerchie, le Community gestite e gli Stream, ovvero post, raccolte e altri contenuti di Google+.

Una volta selezionati i contenuti da salvare e creato un archivio personale, Google invierà via email un link che permetterà di scaricare il tutto. Si avrà a disposizione una sola settimana di tempo per recuperare l’archivio creato. Il formato dell’archivio può essere di tipo zip o tgz.

Scaricare i dati non significa cancellare il profilo, che resterà online. Chi volesse eliminare definitivamente le proprie tracce social su Google dovrà accedere a questo altro link.

Fonte: Google • Immagine: wikimedia