QR code per la pagina originale

I primi 15 anni di Gmail

Google festeggia il 15esimo compleanno di Gmail introducendo alcune utili funzioni per la gestione e l'invio della posta.

,

Dopo aver introdotto le email dinamiche con AMP, Google sta introducendo una serie di nuove funzioni all’interno di Gmail, anche per festeggiare il 15esimo anno di lancio del servizio di posta elettronica del gruppo.

Per ricordare nel migliore dei modi una delle piattaforme che meglio di altre ha reso la posta elettronica così semplice e popolare, Google ha deciso di proporre delle nuove funzionalità, che vanno a rendere ancora più efficiente la gestione e l’invio delle email. Ad esempio Smart Compose (già in inglese) che consente di rispondere alle email sfruttando l’intelligenza artificiale. In che modo? Finalmente disponibile in italiano, francese, spagnolo e portoghese, Smart Compose “prevede” parte del testo da inviare come risposta, promettendo di farci risparmiare tempo prezioso in fase di scrittura.

Inoltre, per allargare ancora di più la fascia di pubblico, Smart Compose entra nelle app Gmail per Andorid e iOS, andando oltre i soli Pixel 3 a cui era riservata sinora. Un’altra novità è la pianificazione dell’invio di un messaggio nell’ora e nella data preferita, così da permettere di gestire il flusso di lavoro in maniera differente. La parola d’ordine è “integrazione” ed è per questo che, mentre si è nella piattaforma si posta, si potrà continuare a utilizzare Gmail anche per rispondere ai commenti in Google Documenti e altre operazioni, senza dover uscire dall’app o aprire una nuova scheda ogni volta.

Dopo 15 anni, Gmail è utilizzata da 1,5 miliardi di persone su base quotidiana nonostante all’inizio il servizio non fosse stato preso proprio sul serio. Lanciato poco dopo il 1 Aprile, proponeva soluzioni impensabili per l’epoca, alcune intese proprio per essere uno scherzo (lo storage da 1 GB) e poi rivelatosi fattibile a distanza di un decennio o poco più. Oggi, vengono bloccate circa 10 milioni di email spazzatura al minuto, anche a dimostrazione di quanto successo abbia ottenuto l’iniziativa di Mountain View.