QR code per la pagina originale

Mytaxi arriva a Cagliari con il 50% di sconto

Mytaxi alla conquista del capoluogo sardo, arriva a Cagliari e sconta della metà tutte le corse pagate con l'app fino al 15 aprile.

,

Mytaxi arriva anche a Cagliari, in Sardegna, dopo poche settimane dal lancio in Sicilia. L’app per i taxi continua quindi la sua espansione nella settima città scelta in Italia dopo Milano, Roma, Torino, Napoli, Palermo e Catania. Tecnologia applicata alla mobilità nel capoluogo sardo, con un servizio di taxi tramite app molto semplice da utilizzare.

Mytaxi ha voluto festeggiare l’arrivo a Cagliari con il 50% di sconto su tutte le corse effettuate e pagate tramite app, fino al 15 aprile. Barbara Covili, General Manager di mytaxi Italia, ha dichiarato:

Siamo felici di lanciare il nostro servizio a Cagliari come settima città in cui mytaxi è presente in Italia. La Sardegna è infatti una location molto importante per il nostro business in quanto particolarmente attrattiva per il turismo, italiano e internazionale. Mytaxi, infatti, elimina le barriere linguistiche, consentendo non solo ai cittadini ma anche ai tanti stranieri in visita a Cagliari di chiamare un taxi in completa autonomia e direttamente nella lingua impostata sul proprio telefono. Richiedere un taxi non è mai stato così semplice.

Per usare il servizio del servizio si deve semplicemente scaricare l’app gratuita sullo smartphone, creare un account personale e indicare la propria destinazione. Il cliente può così seguire in tempo reale l’arrivo del taxi sulla mappa e pagare il taxi a fine viaggio direttamente via app: in questo modo non si avranno più problemi di contanti o il problema della ricerca di un taxi munito di pos. Alla fine della corsa il passeggero riceverà automaticamente via e-mail la ricevuta elettronica del proprio viaggio.

Si tratta di un servizio vantaggioso anche per gli stessi tassisti che, per aderire, non devono farsi carico di alcun costo di iscrizione o di recesso. Già 25 dei 105 tassisti presenti a Cagliari si sono registrati al servizio, che fino al 31 maggio 2019 non tratterrà alcuna commissione sulle corse portate a termine tramite app.