QR code per la pagina originale

Canon amplia la gamma delle sue videocamere 4K

Canon amplia la gamma Legria con 5 nuove videocamere 4K UHD delle serie HF G e XA: sono la HF G50, HF G60 e le professionali XA55, XA50 e XA40.

,

Canon annuncia due nuove videocamere 4K che completano la gamma LEGRIA, la HF G50 e la HF G60, nonché tre modelli compatti professionali della serie XA: XA55, XA50 e XA40.

Marco Di Lernia di Canon Italia S.p.A. introduce l’incontro stampa destinato alla presentazione delle nuove videocamere

Cominciamo con la LEGRIA HF G50, pensata come entry level per avvicinarsi alle riprese in 4K. Vanta un sensore di tipo 1/2.3” e permette di riprendere appunto in 4K o Full HD con Over Sampling HD dal 4K. L’over-sampling permette di ottenere prestazioni migliori di quelle adottate da altri costruttori che passano dal formato a risoluzione maggiore a quella minore eliminando  righe/colonne di pixel o raggruppando più pixel assieme.

Canon LEGRIA HF G50

L’obiettivo grandangolare con zoom ottico 20 x e apertura massima di f/1.8 – f/2.8 con diaframma a 8 lamelle garantisce un maggiore controllo della profondità di campo grazie alla sua ampia luminosità. I controlli sono, all’occorrenza, totalmente manuali.

Canon LEGRIA HF G60

La videocamera LEGRIA HF G60 può invece contare su un sensore da 1.0”. Dotata della celebre tecnologia Canon Dual Pixel CMOS AF per una messa a fuoco automatica a rilevamento di fase, LEGRIA HF G60 si rivolge a tutti coloro che vogliono immortalare in 4K gli attimi più importanti della propria vita. Questa tecnologia, già adottata su molte reflex della Casa, garantisce infatti un tracking fluido ed una messa a fuoco rapida di grande reattività. L’apertura massima dello zoom 15 x è in questo caso di f/2.8-4.5.

La velocità regolabile della messa a fuoco consente di ottenere passaggi di ripresa più fluidi e rapidi, oppure di enfatizzare un determinato effetto. La possibilità di accelerare o rallentare la riproduzione, grazie alla modalità Slow & Fast Motion, dà modo agli appassionati di sbizzarrirsi con i movimenti, realizzando così video di maggiore impatto. Inoltre, entrambe le videocamere supportano il Canon Image Stabilizer (IS) che combina la stabilizzazione ottica con quella elettronica.

Entrambi i modelli vantano un touchscreen capacitivo da 3” (460.000 punti) di grande reattività e un mirino elettronico orientabile da 0,24“ ad alta risoluzione. Tramite il touchscreen è possibile regolare tracking, messa a fuoco ed esposizione. Supportano inoltre una registrazione doppia o continua grazie a due slot SD.

L’HF G50 vista da dietro: si noti l’estrema semplicità dei comandi grazie ad una leva zoom professionale, a pulsanti (personalizzabili) per l’accesso immediato ai menu e ad una ghiera manuale

Entrambi i modelli si possono collegare alla TV tramite connettore mini-HDMI.

LEGRIA HF G50 e LEGRIA HF G60 saranno disponibili a partire da giugno al prezzo suggerito al pubblico rispettivamente di 1.149,99 e di 1.779,99 Euro.

Come accennato all’inizio, assieme ai due nuovi modelli LEGRIA il costruttore giapponese propone tre videocamere professionali in grado di riprendere in 4K UHD a 30p. Si chiamano rispettivamente XA55, XA50 e XA40. Le prime due vantano un sensore da 1.0” (che ha un’area 6,8 volte maggiore rispetto agli attuali sensori XA), un sistema di messa a fuoco automatica Dual Pixel CMOS AF e un obiettivo con zoom ottico 15 x; XA55, inoltre, dispone di un terminale 3G-SDI. La più economica XA40 adotta invece sensore da 1/2.3” e un obiettivo con zoom ottico 20 x.

La Canon XA55 è il modello top della serie XA, primo ad unire un sensore CMOS da 1” all’affidabile tecnologia Dual Pixel CMOS AF già usata nelle reflex della stessa marca

Lo zoom adottato sulle XA55/XA50 impiega elementi Super UD (Ultra-Low Dispersion) e assicura immagini di alta qualità, un effetto bokeh tutto da vedere (grazie anche al sensore di grandi dimensioni) ed una lunghezza focale compresa tra 25,5 mm e 382,5 mm. Sono disponibili a parte un adattatore grandangolare 0,8 x e un tele converter 1,5 x.

Ottima anche la qualità in Full HD, resa possibile dalla presenza di un processore DIGIC DV 6 e del sistema di elaborazione Over Sampling HD; la stabilizzazione dell’immagine a 5 assi assicura riprese stabili anche a mano libera.

Nella parte posteriore della XA55 s’intravede la batteria a litio, sotto al mirino elettronico, che permette di lavorare senza sosta per più di due ore

La messa a fuoco automatica, rapida e accurata, copre circa l’80 % dell’inquadratura (verticale e orizzontale) e si affida, come abbiamo già detto, al sistema Dual Pixel CMOS AF. Sono state implementate funzionalità come Face Detection AF, Face Priority AF, Face Only AF e Touch Tracking, mentre la funzione Dual Pixel Focus Guide fornisce un’interfaccia grafica d’aiuto per la messa a fuoco manuale.

Questa slide, proiettata durante la presentazione, mostra le sofisticate funzioni di rilevamento viso

Anche la MAF manuale sfrutta la tecnologia Dual Pixel CMOS AF a rilevamento di fase per indicare se il soggetto inquadrato di trova più vicino o più lontano rispetto al piano di fuoco.

I formati di registrazione supportati con qualità 4K UHD sono XF-AVC e MP4, su schede SD (doppio slot) che permettono sia riprese continue che backup. È inoltre disponibile una modalità di registrazione Slow Motion a 0,5 x e Fast Motion con una velocità massima di 1200 x. Infine, il peso è stato contenuto in soli 970 gr. rispetto ai 1150 gr. della XF405.

L’audio lineare PCM a 4 canali, con due ingressi XLR, è di qualità professionale, mentre il terminale 3G-SDI (solo per il modello XA55) fornisce un segnale in uscita Full HD con campionamento colore 4:2:2 a 10 bit

Le XA55 e XA50 saranno disponibili a partire da giugno 2019 al prezzo suggerito al pubblico rispettivamente di 2.769,99 Euro e 2.259,99 Euro.

Chi non avesse tale budget a disposizione, potrà rivolgersi al modello XA40. Con un peso di circa 730 g (accessori esclusi), è una delle videocamere professionali più compatte per le produzioni in 4K UHD. Questo apparecchio combina un sensore CMOS 4K UHD di tipo 1/2.3” con un processore DIGIC DV6. Anche in questo caso la qualità del Full HD deriva dal sistema di elaborazione Over Sampling HD. La XA40 supporta registrazioni 4K UHD 25p in MP4 da 150 Mbps a 8 bit e Full HD 50p/25p da 35 Mbps/17 Mbps su scheda SD. È inoltre disponibile una modalità di registrazione Slow & Fast Motion con una velocità massima di 1200 x in 4 K e Full HD.

La Canon XA40 è dotata di uno zoom ottico 20 x e grandangolo da 29,3 mm. Diametro filtri 58 mm. Il gruppo ottico supporta un funzionamento silenzioso dello zoom a fronte di reazioni rapide

A tutto ciò si aggiunge la modalità di registrazione a infrarossi, che permette di operare in condizioni di luce scarsa o assente e il touch screen LCD da 3″. Altre funzionalità includono il doppio slot SD per registrazione continua e backup, audio lineare PCM a 4 canali con microfono incorporato e due terminali standard XLR. È inoltre possibile riprendere in modalità relay per avere a disposizione un maggior tempo di registrazione.

La XA40 sarà disponibile a partire da giugno 2019 al prezzo di 1739,99 Euro.