QR code per la pagina originale

Tesla presenta il suo chip per la guida autonoma

Tesla ha presentato il nuovo chip Full Self-Driving per le sue auto che permetterà di abilitare soluzioni di guida autonoma più sofisticate.

,

Al “Tesla Autonomy Day“, Tesla ha svelato ufficialmente tutti i dettagli del suo nuovo chip “Full Self-Driving“, che il CEO Elon Musk afferma essere “oggettivamente il miglior chip al mondo”. La casa automobilistica ha parlato di questa nuova piattaforma hardware per anni. All’inizio di questo mese, Tesla aveva annunciato che il nuovo chip Full Self-Driving (FSD), precedentemente noto come Autopilot Hardware 3.0, era entrato in produzione.

Tesla ha chiarito che questa nuova piattaforma è già presente su tutte le Model S e Model X costruite dalla fine di marzo e su tutte le Model 3 costruite dall’inizio del mese di aprile. Musk ha detto che Tesla inizierà ad offrire nei prossimi mesi kit di upgrade agli attuali possessori di Tesla che hanno acquistato il pacchetto “Full Self-Driving”. Durante il “Tesla Autonomy Day”, Musk e Pete Bannon hanno spiegato i dettagli del nuovo computer e il perché hanno deciso di svilupparlo. Musk ha detto di aver scoperto che non esiste un chip costruito da zero per la rete neurale e che ha deciso di progettarne uno e di creare un software sviluppato specificamente per funzionare con questo hardware.

Musk e Pete Bannon sostengono che la nuova piattaforma offre un fattore di miglioramento di 21 nell’elaborazione dei fotogrammi rispetto all’hardware della generazione precedente, che era basato sulla piattaforma di NVIDIA.

Bannon, che ha lavorato su importanti programmi di sviluppo dei chip di Apple, ha dichiarato di non aver mai lavorato a un progetto in cui il fattore di miglioramento era superiore a 3.

Bannon ha anche affermato che l’hardware costa circa il 20% in meno rispetto a quello di precedente generazione. Musk ha aggiunto che Samsung sta producendo il nuovo chip progettato da Tesla ad Austin, in Texas, e non si aspetta alcun problema con la fornitura.

Il CEO ha anche aggiunto che sta già lavorando alla prossima generazione del chip e si aspetta che sia 3 volte migliore dell’attuale chip appena entrato in produzione.

Grazie a questa nuova piattaforma, Tesla riuscirà ad offrire soluzioni di guida autonoma molto più sofisticate rispetto alle attuali.