QR code per la pagina originale

WhatsApp, Facebook e Instagram: novità all’F8 2019

Alla conferenza per gli sviluppatori Facebook F8 2019 sono state annunciate diverse novità per WhatsApp, Messenger e Instagram

,

La famiglia di app sotto il grande ombrello di Facebook cambiano e diventano più private: è questa la visione spiegata da Mark Zuckerberg sul palco del Facebook F8 2019, la conferenza per gli sviluppatori che si tiene annualmente. L’ultima è andata in scena a San Jose, in California, il 30 aprile e l’1 maggio. Dalla condivisione di qualsiasi aspetto della propria vita a un network di comunicazione privato, è la risposta del colosso di Menlo Park ai tanti scandali recenti. Questo porta diverse novità per sia per Facebook Messenger che per WhatsApp e Instagram, ma anche per lo stesso social network principale.

Facebook ridisegnato attorno ai Gruppi ed Eventi

Meno spazio al News Feed nell’aggiornamento che Zuckerberg chiama “FB5”, in cui al centro saranno messi i Gruppi e gli Eventi. Sarà creata una tab dedicata ai Gruppi e un feed personalizzato dei gruppi in cui ci si iscrive, al posto di un feed generalista con i contenuti dei propri amici. Il redesign del social network vuole poi aiutare ad espandere i circoli sociali degli utenti, includendo una funzionalità chiamata “Incontra Nuovi Amici”, che connette estranei che hanno qualcosa in comune. Le versioni Android e iOS per gli Stati Uniti saranno subito aggiornate, nei prossimi mesi arriverà in tutto il mondo sia per l’app che nella versione desktop.

C’è poi una nuova e curiosa funzionalità per Facebook Dating per gli incontri online, Ci sarà la possibilità per l’utente di comunicare un/una cosiddetta “secret crush”, una sorta di cotta segreta, direttamente al contatto con cui l’utente vuole interagire. Se l’altro utente ricambia, l’app segnala la compatibilità, ma in caso contrario tutto questo rimane un segreto.

Facebook Messenger: più veloce e basato sugli amici vicini

Grandi novità anche per Messenger, che sarà molto più leggero e veloce. Ci sarà anche una versione desktop per Windows e MacOS, con cui fare videochiamate di gruppo o collaborare a progetti, quasi fosse un redivivo MSN. Si potrà infatti anche pubblicare uno Stato o condividere foto con persone di fiducia. Anche la versione iOS è stata ridisegnata per occupare meno spazio, che sarà al di sotto dei 30 MB.

WhatsApp apre ai cataloghi

Forse WhatsApp è stata l’applicazione che ha ricevuto meno spazio, a differenza di quanto si pensava dalle indiscrezioni. All’F8 2019 l’unica novità annunciata è stata la nuova funzionalità dei Cataloghi. Questo consentirà in WhatsApp Business alle aziende appunto di mostrare direttamente i cataloghi dei prodotti: in questo modo l’utente si informa sui prezzi e oggetti direttamente dall’app, senza abbandonarla ed è una maniera più veloce per comunicare con la clientela.

Instagram

tante novità anche per Instagram, come un aggiornamento all’interfaccia della fotocamera e l’aggiunta della “Create Mode”, che permette di condividere più facilmente contenuti al di là di foto e video, come ad esempio i Quiz. In espansione anche la funzionalità che permette di acquistare all’interno dell’app, ora è permesso anche ad artisti, atleti e altri creatori di vendere oggetti: il rollout sarà limitato dalla settimana prossima. L’utente può comprare direttamente dall’app, cliccando sull’oggetto.

Nel frattempo sta testando un sistema che quasi interamente nasconderà i Like dal feed, in questo modo “ci si può concentrare su foto e video che condividi, non su quanti Like arrivano”. La sperimentazione partirà dal Canada e se risulterà popolare potrebbe arrivare anche pubblicamente in tutto il mondo.

Portal, Oculus e Intelligenza Artificiale

In autunno anche in Europa sarà disponibile il servizio di video chiamata su Portal, lo smart display, con tanto di crittografia end-to-end. Si potranno fare anche chiamate tramite Portal e Portal+ agli amici su WhatsApp o Messenger. Infine sono stati annunciati anche Oculus Quest e Oculus Rift S, di cui il primo senza fili, in arrivo il 21 maggio.

Durante la seconda giornata si è poi parlato di intelligenza artificiale, soprattutto riguardo gli investimenti dell’azienda. Si è parlato soprattutto di sistemi che cercheranno di evitare la disinformazione, ma anche riguardo la VR/AR, con sistemi futuri sempre più ricchi sotto l’aspetto dell’interazione e immersione.

Fonte: Facebook • Immagine: Facebook