QR code per la pagina originale

Più sicurezza per chi possiede una Tesla

Tesla ha iniziato a distribuire due nuove funzionalità che permettono di innalzare la sicurezza delle sue auto elettriche mentre si guida.

,

Tesla ha iniziato a distribuire un nuovo aggiornamento software dedicato alla piattaforma Autopilot con due nuove funzionalità importanti progettate per impedire di uscire di strada mentre si guida. “Lane Departure Avoidance” e “Emergency Lane Departure Avoidance” sono state sviluppate per prevenire gli incidenti che possono verificarsi mentre i piloti non utilizzano l’Autopilot.

Lane Departure Avoidance avviserà chi guida se sta uscendo dalla corsia senza aver messo la freccia quando le mani non sono sul volante. Se questo dovesse verificarsi troppo spesso con il cruise control adattivo attivato, l’auto elettrica attiverà automaticamente le 4 frecce e rallenterà ad una velocità inferiore di 15 miglia al limite di velocità o della velocità a cui si stava viaggiando. Questa funzione può essere attivata o disattivata a piacere e funziona tra una velocità di 25 e 90 miglia orarie. Invece, per quanto riguarda Emergency Lane Departure Avoidance, questa funzione è stata progettata per rimettere in carreggiata l’auto quanto i sensori stanno rivelando che sta per uscire di strada. Si potrà disattivare ma si riattiverà ad ogni riaccensione dell’auto.

Queste funzionalità sono progettate per intervenire anche quando la Tesla non utilizza i sistemi di auto-sterzo presenti nella versione avanzata della piattaforma dell’Autopilot, quella che deve essere comprata a parte (Guida autonoma al massimo potenziale).

Queste funzionalità sono attualmente in rilascio sulle Model 3. Progressivamente arriveranno su tutte le auto elettriche della società americana prodotte a partire dall’ottobre 2016, dunque, quelle dotate della piattaforma Autopilot 2.0.

Due novità, quindi, molto interessanti che permettono di rendere più sicura la guida su strada. Trattasi di un’ulteriore dimostrazione di come le auto connesse possono evolvere nel tempo grazie a continui aggiornamenti software.