QR code per la pagina originale

YouTube, Originals gratis e 2 miliardi di utenti

YouTube raggiunge il traguardo dei due miliardi di utenti al mese e annuncia un cambio di politica per gli show originali, che saranno gratuiti.

,

YouTube continua a cresce a livello mondiale (oltre a superare Facebook in Italia): il CEO Susan Wojcicki ha annunciato che la piattaforma ha superato i 2 miliardi di utenti (loggati) al mese. Solo a febbraio il CEO di Google Sundar Pichai aveva infatti dichiarato che YouTube era vicina ai 2 miliardi di utenti. Wojcicki ha anche detto che gli spettatori trascorrono 250 milioni di ore, ogni giorno, per guardare YouTube sulle Smart TV, rispetto alle 180 milioni di ore a metà dello scorso anno.

Tutto questo grazie a una strategia di crescita che ha puntato sicuramente sulla qualità e solo recentemente sulla qualità, con gli YouTube Originals. In questi anni non è andato però tutto per il verso giusto, dopo la cosiddetta Adpocalypse molti brand hanno staccato la spina della pubblicità, per poi tornare. Una serie di nuovi strumenti messi in campo da YouTube, come ad esempio il Content ID per prevenire le violazioni di copyright, hanno decisamente trasformato la piattaforma, ma anche il modo di lavorare dei creator.

Per anni YouTube ha dovuto mediare tra i costruire una piattaforma utile agli inserzionisti, ma che comunque garantisse libertà ai creatori di contenuti. Allo stesso tempo l’azienda ha affrontato il costante controllo che non riesce a contenere adeguatamente riguardo la disinformazione e video scioccanti, come le riprese dell’attentato in Nuova Zelanda a marzo.

Oltre a questo c’è stato un’altro annuncio importante: cambio di politica per gli show YouTube Originals, che saranno gratis per tutti, ovviamente supportati dalla pubblicità. Nella speranza che le serie TV e film arrivino anche in italiano, è certo che entro la fine del 2019 non si dovrà più pagare un abbonamento per guardarli.

I prossimi show di YouTube vedranno come protagonisti Alicia Keys, in una serie denominata Unwind, oltre a Justin Bieber in un progetto di cui non si sa ancora nulla, in uscita nel 2020. la piattaforma manderà poi in diretta l’evento Lollapalooza il prossimo agosto.