Skullcandy Indy, gli auricolari in stile AirPods

Arrivano un paio di auricolari simili agli AirPods di Apple, con corpo allungato e buona qualità audio: gli Skullcandy Indy.

Chi vorrebbe comprarsi un paio di AirPods ma non ha intenzione di spendere oltre un centone di euro può benissimo virare sul nuovo paio di auricolari wireless di Skullcandy. Il produttore si è infatti ispirato al modello di Apple per realizzare i suoi Indy.

Questi, riprendono il design con corpo allungato della variante di Apple, in colorazione più scura ma qualità dell’audio ancora ottimale. Skullcandy afferma che gli earbuds wireless offrono alti nitidi e bassi senza distorsioni, con comandi touch che possono attivare gli assistenti vocali predefiniti, quindi Google o Siri, cambiare le canzoni, regolare il volume e gestire le chiamate, semplicemente toccando i bordi degli auricolari. I precedenti dispositivi wireless, gli Skullcandy Push avevano forme certamente meno interessanti con una vestibillità comoda e costruzione solida, insieme ad una compatibilità priva di problematiche con Android e iOS.

Gli Indy promettono quattro ore di autonomia, con una custodia di ricarica che ne fornisce altre 12, inferiori alle 25 ore totali delle AirPods ma è l’unico compromesso a cui dar seguito per una spesa decisamente minore, di 80 dollari. Gli Indy potrebbero anche essere compagni fedele durante l’allenamento, anche perché vantano una certificazione IP55 per polvere e resistenza all’acqua. Attualmente, sono disponibili solo in nero, ma secondo alcune fonti, come Slash Gear, vedranno la luce anche altre varianti di colore.

Abbiamo passato centinaia di ore a progettare, testare e perfezionare ogni prodotto Skullcandy nella nostra sede di Park City, nello Utah. Ma i nostri ingegneri non sono i tipici tecnici di camice da laboratorio aziendali. Sono persone che amano la musica. Vivono per l’avventura. E sanno cosa vuol dire lavorare in movimento. Probabilmente come i nostri clienti.

Al momento, è possibile acquistare gli auricolari solo negli Stati Uniti, anche se entro l’estate l’azienda dovrebbe aprire le spedizioni a livello globale. A quel punto, dovremmo trovare gli Indy anche nei negozi di elettronica.

Ti potrebbe interessare